Sentiamoci a Parma 2024. Eartraining Workshop & Forum – dal 17 al 20 aprile 2024

Sentiamoci a Parma 2024. Eartraining Workshop & Forum – dal 17 al 20 aprile 2024

SENTIAMOCI A PARMA 2024

connecting ears!

Eartraining Workshop e Forum

IX edizione

Parma, Conservatorio “Arrigo Boito”

Auditorium del Carmine

17-18-19-20 APRILE 2024

Erik Albjerg

ROYAL CONSERVATOIRE – DEN HAAG (NL)

Per Bundgård

THE ROYAL DANISH ACADEMY OF MUSIC – COPENHAGEN (DK)

Kaja Daugaard Christensen

THE ROYAL ACADEMY OF MUSIC – AARHUS (DK)

Eduardo Díaz Lobatón

REAL CONSERVATORIO SUPERIOR DE MÚSICA – MADRID (ES)

Erik Højsgaard

THE ROYAL DANISH ACADEMY OF MUSIC – COPENHAGEN (DK)

Inkeri Jaakkola

THE UNIVERSITY OF THE ARTS/SIBELIUS ACADEMY – HELSINKI (FI)

Sofia Martinez Villar

ESCOLA SUPERIOR DE MÚSICA DE CATALUNYA – BARCELONA (ES)

Maria Medby Tollefsen

ARCTIC UNIVERSITY OF NORWAY – TROMSØ (NO)

Klara Rylander

UNIVERISTY OF THE ARTS – STOCKHOLM (SE)

Synnøve Sætre Hveem

NORWEGIAN ACADEMY OF MUSIC – OSLO (NO)

Gro Shetelig

professor emeritus NORWEGIAN ACADEMY OF MUSIC – OSLO (NO)

Mari Skogly

INSTITUTT FOR MUSIKK - Kristiania – OSLO (NO)

SEMINARIO E FORUM INTERNAZIONALI

La formazione e lo sviluppo dell'orecchio sono aspetti di cruciale importanza nella programmazione di qualsiasi istituzione musicale. La definizione dei programmi di discipline come l'Eartraining è avvenuta spesso in assenza di un coordinamento centrale e senza dialogo tra le istituzioni educative, sia all'interno della singola nazione, sia tra tradizioni educative diverse. Poiché crediamo fortemente nella circolazione delle idee e nella possibilità di scoprire nuove strade attraverso il confronto, il Conservatorio “A. Boito” a partire dal 2015 organizza ogni anno un Workshop internazionale dedicato all'Eartraining, della durata di quattro giorni, durante il quale docenti di Eartraining e studenti provenienti da diversi paesi europei si incontrano a Parma per svolgere vere e proprie lezioni.  I docenti internazionali partecipano grazie a borse di mobilità Erasmus+, mentre quelli italiani possono ricevere un finanziamento da parte della propria Istituzione per l'attività di training svolta. In questi anni, grazie a Sentiamoci a Parma, più di 150 docenti provenienti da 25 diverse nazioni hanno avuto l'opportunità di entrare in contatto con il lavoro dei colleghi, creando un'ampia rete di esperti e una inedita diffusione di conoscenze e metodologie. Da questa esperienza, nel 2022, è nato anche il Master annuale di secondo livello “Specializzazione in Teoria, Ritmica e Percezione Musicale - Ear Training”, unico percorso del genere in Italia e uno dei pochi in Europa rivolto alla formazione dei futuri docenti del settore  (brochure - offerta formativa).
Il programma delle quattro giornate di lavoro di "Sentiamoci a Parma" prevede vere e proprie lezioni che i docenti terranno a diversi gruppi di allievi del Conservatorio, a partire dai primi anni del Preaccademico fino ai Corsi Accademici del Biennio, o all'intero pubblico presente. Le lezioni si svolgeranno in lingua inglese o italiana e saranno tradotte per il pubblico presente in inglese o in italiano.
Le registrazioni delle edizioni precedenti sono disponibili QUI

Si ricorda che in base alla direttiva 170/2016 del MIUR la partecipazione a tale attività è riconoscibile come formazione per i docenti del comparto scuola.

ORARIO DELLE ATTIVITÀ

mercoledì 17 aprile 2024

9,15 - 10,00 registrazione partecipanti

10,00 - 10,15 Ice breaking – Gro Shetelig

10,15 - 10,25 Presentazione – Fabio Ferrucci

10,30 - 11,30 Cantare con Guido: il contrappunto improvvisato e lo sviluppo delle abilità uditive (prima parte) – Eduardo Díaz Lobatón

11,40 - 12,50 Percepire la polifonia mentre si suona – Inkeri Jaakkola

pausa pranzo

15,00 - 16,30 La grande musica per i più piccoli – Per Bundgård

16,40 - 17,20 Cantare con Guido: il contrappunto improvvisato e lo sviluppo delle abilità uditive (seconda parte) – Eduardo Díaz Lobatón

17,30 - 18,30 La microtonalità: esercizi pratici – Synnøve Sætre Hveem

giovedì 18 aprile 2024

9,30 - 10,10 Cantare con Guido: il contrappunto improvvisato e lo sviluppo delle abilità uditive (terza parte) – Eduardo Díaz Lobatón

10,20 - 11,20 Benvenuti in classe! – Gro Shetelig

11,30 - 12,40 Le scale post-tonali – Inkeri Jaakkola

pausa pranzo

14,40 - 15,40 L'apprendimento delle dominanti secondarie nel repertorio jazz attraverso la solmisazione relativa – Erik Albjerg

15,50 - 17,10 Ear training, teoria musicale e consapevolezza formale con i cantanti – Klara Rylander

17,20 - 18,30 Dall'armonia alla melodia – Kaja Daugaard Christensen

venerdì 19 aprile 2024

9,30 - 10,30 L'analisi auditiva applicata all'Ear training musicale: struttura, suono e ritmo – Sofia Martinez Villar

10,40 - 12,20 Uno sguardo dal mio "Viaggio nell'universo microtonale": sviluppare metodologie per l'Ear training microtonale rivolte ai cantanti – Gro Shetelig

pausa pranzo

14,30 - 15,30 L'analisi auditiva applicata all'Ear training musicale: melodia, armonia, principi compositivi – Sofia Martinez Villar

15,40 - 16,30 Le quarte come primo passo verso la musica non tonale – Maria Medby Tollefsen

16,40 - 17,40 Materiali per il dettato musicale negli Standard Jazz – Erik Albjerg

17,50 - 18,30 Gli studenti del Biennio di Ear training di Tromsø presentano – Renate Ørnes Eide/Elias Eriksen

sabato 20 aprile 2024

9,30 - 11,10 Hans Abrahamsen: Winternacht - Emozioni ed Ear training – Erik Højsgaard

11,20 - 12,00 Utilizzare una breve song per l'improvvisazione jazzistica - “You Look Good To Me” – Erik Albjerg

12,10 - 12,50 I metri eteropodici – Maria Medby Tollefsen

13,00 Conclusione lavori

INFORMAZIONI E ISCRIZIONI

Poiché crediamo fermamente nel valore della condivisione delle idee e nelle potenzialità di un network di esperti nel settore, Sentiamoci a Parma è gratuito e aperto a tutti gli interessati.

Per assistere alle lezioni è sufficiente inviare una mail entro il 13 aprile 2024 al seguente recapito: fabio.ferrucci@conservatorio.pr.it

DOCENTI

Erik Albjerg è arrangiatore, contrabbassista e docente di teoria musicale. Iniziati gli studi di Tromba jazz al Royal Conservatoire (The Hague) decide di dedicarsi alla Teoria musicale jazz, diplomandosi nel 2000. A partire dal 1998 insegna varie materie correlate alla teoria jazz in diversi Dipartimenti del Royal Conservatoire. Nel 2000 pubblica un articolo sul leggendario arrangiamento di Gil Evans di “Moon Dreams” sul Dutch Journal of Music Theory (volume 5, issue 1). Invitato due volte come relatore al Dutch-Flemish Society for Music Theory Congress, nel 2012 tiene una relazione sull’insegnamento dell’armonia jazz, mentre nel 2018 sull’approccio integrato all’insegnametno della teoria jazz.
La sua ricerca si focalizza principalmente sull’integrazione tra teoria e pratica musicale, combinando il canto, l’armonia alla tastiera, l’improvvisazione e la teoria. Dal 2009 è stato attratto dai concetti della metodologia Kodály. Questo interesse lo ha condotto alla sua tesi di Master dal titolo “How To Apply Kodály Principles And Methods To Jazz Solfeggio And Theory Teaching In Higher Professional Music Education” (2015). A partire da quell’anno ha iniziato a tenere lezioni al Kodaly Institute a Kecskemét. Questo lavoro di ricerca trova a tutt’oggi espressione diretta nell’insegnamento al Young Talent Department e agli studenti del Dipartimento jazz del Royal Conservatoire.
Oltre all’insegnamento, Erik è attivo come esecutore in vari gruppi jazz, dirige big band e guida jazz combos. Ha suonato con Axel Hagen, Toon Roos, Juraj Stanik, Rob Agerbeek (nel cd “Lock, Stock and Barrel”, novembre 2021), Erik Doelman, Thijs van Otterloo, Rene ten Cate, Simon Rigter, Niels Tausk, Marco Kegel, Marlene Verplanck (USA) e Andrea van Otterloo.

Per Bundgård è nato nel 1973 e ha studiato Pianoforte, Didattica della musica, Pedagogia dell’ear training presso la Royal Danish Academy of Music di Copenaghen.
Dal 2007 è docente assistente e insegna Ear training Pedagogia musicale presso la Royal Danish Academy of Music. Dal 2009 è a capo del Dipartimento dei Docenti di musica.
Per Bundgård ha anche lavorato per molti anni come direttore sia di cori professionisti sia di cori per bambini, in Danimarca e in Sud America.
Nel corso della sua intensa esperienza professionale didattica, ha insegnato a tutti i livelli, in tutte le fasce d'età e ha un background musicale che copre sia la musica classica sia quella popolare.

Kaja Daugaard Christensen, nata nel 1955, è Assistant Professor di Ear Training Pedagogy presso la Royal Academy of Music (RAMA) di Aarhus, in Danimarca.
Ha conseguito un master in Musica sacra (Organo e Direzione di coro) (RAMA 1982) e un master in Ear Training Pedagogy (RAMA 2002).
Fino al 1998 Kaja ha lavorato a tempo pieno come organista presso la "Chiesa di Nostra Signora" a Odense. Inoltre, ha insegnato Organo, Teoria musicale ed Ear training in varie scuole di musica (anche sacra) in Danimarca. Dal 2005 è docente di pedagogia dell'Ear training alla RAMA.
Kaja è stata anche molto attiva come direttore di cori da chiesa e da camera.
Come musicista, Kaja è stata attiva come organista solista, accompagnatore e direttore di coro in Danimarca e Germania. Inoltre continua ad insegnare Ear training per direttori di coro e d'orchestra in Danimarca.
Presso la RAMA Kaja ha collaborato al progetto di sviluppo pedagogico 2019-22 “L'insegnante creativo – l'insegnamento visto come processo creativo”. L'obiettivo dello studio era, tra l'altro, quello di aumentare la consapevolezza di alcuni dei processi alla base delle dinamiche dell'insegnamento di gruppo, una realtà  dove il gruppo costituisce un contesto sociale con il quale ci si relaziona, interagisce e confronta costantemente. Tale progetto ha indagato come le dinamiche collettive possano influenzare il processo di apprendimento del singolo studente e lo sviluppo delle proprie competenze da parte dell'insegnante.

Eduardo Díaz Lobatón ha conseguito i seguenti diplomi:
- Diploma Profesor Superior de Solfeo, Transporte, Repentización y Teoría de la Música (1996)
- Diploma Superior de Dirección de Coro (2003)
- Diploma Professional de Órgano (2018)
- Máster de Estudios Avanzados in “Renaissance Polyphony Performance” presso il Conservatorio della Svizzera Italiana, Lugano (2021)
e frequentato numerosi corsi di perfezionamento:
- Direzione di coro con Enrique Azurza (Graus, 2002); Johan Duijck (Eibar, 2003); Mikel Brewer e Julio Domínguez (Vigo, 2003); Nuria Fernández (Madrid, 2007)
- Canto barocco con Markus Schikora (Solsona, 2004 e 2005) e Lavinia Bertotti (Urbino-Italia, 2007 e 2008)
- Musica vocale da camera (Canto Madrigalístico) con Alessandro Quarta (Urbino, 2007, 2008 e 2009)
- Basso continuo con Giovanni Togni (Urbino, 2012 e 2013)
- Organo Barocco con Monserrat Torrent (2012) e Luca Guglielmi (2016)
- Tecniche di improvvisazione polifonica con Diego Fratelli (Urbino, 2016 e 2017).
Nel 1998 ha ottenuto il posto di insegnante di musica presso la Scuola Secondaria di Siviglia. Fino al 2006 ha collaborato con il Ministero dell’Istruzione, occupandosi del tutoraggio degli insegnanti di musica. Nel 2006 ha ottenuto l’incarico di Professore di Linguaggio Musicale nella Comunità di Madrid e insegna corsi sia di Linguaggio Musicale sia di Ear training, Piano Complementare e Accompagnamento. Nel 2014 ha ottenuto l’incarico di professore di Ear training presso il Conservatorio Reale di Musica di Madrid, dove attualmente lavora. Ha fatto parte di diversi complessi vocali, dai gruppi da camera alle formazioni sinfonico-corali (“Asociación de Amigos del Teatro de La Maestranza”, di Siviglia). Dal 2006 fa parte di diversi gruppi da camera specializzati in Musica Antica a Madrid.

Erik Højsgaard è nato nel 1954. È compositore e docente di Ear training presso la Royal Danish Academy of Music di Copenaghen. Ha studiato composizione con Per Nørgård presso la Royal Academy of Music di Aarhus e ha completato i propri studi laureandosi nel 1978. Ha studiato formazione acustica presso la Royal Danish Academy of Music e completato lo studio con il diploma di pedagogia musicale. Dal 1982 insegna formazione acustica alla Royal Danish Academy of Music - dal 1988 come professore associato e dal 2002 come professore. È autore di un libro di testo, Rhythm - advanced studies, pubblicato nel 2016.
Nel 2003-2004 è stato compositore e insegnante di composizione residente all'Aalborg Symphony Orchestra alla Royal Academy of Music. Højsgaard ha iniziato a scrivere seriamente negli ultimi anni di scuola. I suoi primi lavori sono chiaramente lirici, ritmicamente sottili e sofisticati nel suono, con ampio uso di deboli sfumature dinamiche, micro-intervalli e armoniche. Esempi di questo sono i suoi lavori rivoluzionari Sun Prisms for string quartet (1974). Negli anni '80 l'Espressionismo di Alban Berg fu un'ulteriore fonte di ispirazione, tra le altre cose per l'opera Don Juan kommt aus dem Krieg, che fu rappresentata per la prima volta a Vienna nel 2006 in una versione rivista. La sua produzione comprende anche 2 sinfonie, un concerto per violoncello e un concerto per pianoforte. Ha composto Fragment for sinfonietta nel 1995 per la Malko Conductors’ Competition. Ha anche composto musica da camera (inclusi due quartetti d'archi e numerosi “Landscape pictures”, tra cui Paysage blême, che è stato eseguito in prima assoluta a Londra dall'ensemble britannico Capricorn) e lavora per strumenti solisti, tra cui C'est la mer Mêlée au soleil per chitarra e recentemente una serie di pezzi per pianoforte. Le sue opere sono state eseguite in molte parti del mondo e in numerosi festival internazionali: ISCM World Music Days, Festival di Salisburgo, Nordic Music Days, NUMUS, Festival Internazionale di Musica Roma, Music Sommer Berlin, Cantiere Internazionale d'Arte Montepulciano, Copenhagen Summer Festival, ecc.
Ha ricevuto diversi riconoscimenti, tra cui il premio onorario Carl Nielsen e Anne Marie Carl-Nielsen nel 1993, la borsa di studio triennale della Danish Arts Foundation nel 1979, la borsa di studio della Società dei Compositori Danesi nel 1992 e il premio Hakon Børresen Fund nel 2014.

Inkeri Jaakkola ha completato i propri studi presso l’Accademia Sibelius dell'Università delle Arti di Helsinki. La sua tesi di dottorato “Beneath the Laurel Tree: Text-Music Relationships in Paavo Heininen's Opera Silkkirumpu (Il tamburo damascato), op. 45” è stata pubblicata nel 2020. L’interesse accademico di Jaakkola è focalizzato sull’analisi musicale e sugli studi interdisciplinari che combinano approcci di varie arti e campi di ricerca. Jaakkola ha una vasta esperienza nell’insegnamento dell’Ear training e della Teoria musicale dalle basi fino al più alto livello professionale. Jaakkola lavora come docente permanente di Teoria musicale presso la Sibelius Academy. Inoltre, è una compositrice e le sue opere sono disponibili pubblicate o nella Biblioteca di spartiti Music Finland.

Sofia Martinez Villar ha studiato al Conservatorio Superior de Música de Salamanca, all'Universidad de Valladolid, all'Universitat de Barcelona e all'Istituto di ricerca musicale dell'Università di Londra.
Le sue attività di ricerca includono l’organologia e il repertorio per flauto, l’Ear training e gli strumenti e le azioni per la diffusione della musica. È flautista, musicologa e ha conseguito un dottorato di ricerca in Teoria e critica dell’arte. È la direttrice dei contenuti del programma di Ear training www.armoniaaplicada.com e flautista con l'ODC Symphony Orchestra. È una specialista riconosciuta in Ear training, analisi musicale e divulgazione musicale.
Insegna Ear Training e repertorio per flauto presso la Escola Superior de Música de Catalunya dal 2002 e tiene seminari di Ear Training in Spagna e Italia. È stata insegnante associata (2006-2009) nella sezione Musica del dipartimento di Storia dell’Arte dell’Università di Barcellona.
Dal 2009 collabora regolarmente in progetti socio-educativi e di sviluppo del pubblico con l’Orquesta y Coro Nacionales de España e l’Orquesta Sinfónica de Castilla y León.

Maria Medby Tollefsen è una docente di Ear training e direttore d’orchestra norvegese.
Dal 2011 lavora alla Accademia di musica presso la UiT, Arctic University di Tromsø, dove insegna Formazione uditiva e Pedagogia della formazione uditiva e dal 2023 è prorettrice per le attività didattiche dei Trienni.
Maria è docente stabile del team per il Master in Ear training del Conservatorio di Parma.
La sua attuale ricerca si concentra sullo sviluppo di metodologie di insegnamento, nonché sulla mappatura e comprensione del modo in cui gli studenti utilizzano le risorse di apprendimento digitale come parte dei propri studi musicali. Attualmente sta anche portando avanti un progetto di ricerca sugli esami di ammissione all’istruzione musicale superiore in Norvegia, insieme a colleghi di diverse istituzioni.
È direttore di Podium, la rivista della UiT dedicata alla ricerca.
Ha creato e sviluppato il sito web Musicificium, contenente materiale didattico strutturato rivolto all’insegnamento dell’Ear training.
Recentemente ha anche sviluppato un corso digitale per l'ear training di base e la teoria musicale: https://mooc.uit.no/courses/course-v1:UiT+Musikkteori+Introduksjon/about
Oltre all’insegnamento, Maria è anche attiva come Direttore d’orchestra.

Klara Rylander ha studiato alla Royal Denmark Academy of Music (DKDM) di Copenaghen conseguendo una laurea in flauto nel 2011 e un master in Pedagogia dell’Ear training nel 2014. Ha anche partecipato ai corsi estivi presso l’Istituto Kodály di Kecskemét, Ungheria. Oltre ad insegnare formazione uditiva al DKDM, ha insegnato anche al Tivoli Youth Guard (9-16 anni), al Sankt Annæ Gymnasium (16-20 anni) e alla Malko Dirigentskole della Radio danese per giovani direttori d’orchestra (16-21 anni). Ha anche tenuto seminari di pedagogia musicale per insegnanti di musica organizzati presso DKDM, The Tivoli Youth Guard e Stockholm University of the Arts (SKH). Insieme alla professoressa Inge Marstal ha pubblicato nel 2016 Hørelære og musikteori for blæsere og slagtøj (Ear training e teoria musicale per strumenti a fiato e percussioni) rivolto agli studenti della Tivoli Youth Guard, di età compresa tra 9 e 16 anni. Il libro di testo è stato commissionato dalla Tivoli Youth Guard con il sostegno finanziario di Statens Kunstfond. Tornata nella sua nativa Stoccolma, in Svezia, attualmente ricopre la posizione di assistente docente di Ear training e Teoria musicale presso il Dipartimento di Opera dell'Università delle Arti di Stoccolma. Insegna anche Ear training e Teoria musicale al Royal College of Music di Stoccolma (KMH) e all’Edsbergs slott.

Synnøve Sætre Hveem è un'insegnante norvegese di Ear training, direttore di coro e cantante.

Ha conseguito un Master in didattica della formazione uditiva presso la Arctic University of Norway (Tromsø), oltre a una laurea in pedagogia musicale presso la Norwegian Academy of Music di Oslo.

Dal 2020 insegna formazione uditiva presso la Norwegian Academy of Music di Oslo, con particolare attenzione allo sviluppo di un programma di formazione uditiva per gli studenti di musica folk e per gli studenti di laurea di primo livello nel curriculum classico.

Oltre a ciò, insegna formazione uditiva a livello di scuola superiore e in vari corsi e workshop, oltre a dirigere cori in tutta l'area di Oslo.

Gro Shetelig, pianista, ha lavorato come docente di Ear training fino al 2017 presso la Norwegian Academy of Music di Oslo, ove attualmente è professor emeritus, e presso la Arctic University di Tromsø (NO), dove ha insegnato Aural Skills, Rhythmic Training e Aural Methodology agli studenti del Biennio di specializzazione in Ear training.

Diplomata in Pianoforte a Oslo (Didattica del pianoforte) e all’Oberlin College, Ohio (Esecuzione pinaistica), è altresì diplomata in Teoria musicale, con una specializzazione in Ear training.È autrice di quattro libri sull’Ear training e co-autrice del progetto “Listen to Scandinavia”, testo con 2 CD basato sulle opere di compositori scandinavi del XX secolo.

Ha una vasta esperienza in qualità di relatrice in programmi radiofonici e televisivi e ha tenuto lezioni, seminari e masterclass per docenti, cori e direttori in Norvegia, Svezia, Danimarca, Islanda, Germania, Francia, Lettonia, Olanda, Singapore, USA, Italia, Georgia e Sud Africa.

Dal 2006 ha fatto parte del gruppo di ricerca “Concrescence”, sviluppando metodologie per l’insegnamento della micro-tonalità per cantanti (key words: micro-tonality, just intonation, harmonics, tonalities in Scandinavian folk music), mentre dal 2011/12 con il gruppo “In-between-the-Beats” assieme a Magnus Anderson e altri (key words: rhythmic perception and embodiment, energy, direction, flow, intention, sub-current, rhythmic hierarchy).

Mari Skogly è professore assistente e coordinatore degli studi sulla Popular music presso il Dipartimento di Musica del Kristiania College University di Oslo, in Norvegia. Ha studiato “Musica popolare performativa” (Università di Agder) con il sassofono tenore come strumento principale. Ha anche studiato “Educazione pedagogica pratica” (Norwegian Academy of Music), “Pedagogia universitaria” (Kristiania University College) e ha un Master in “Musica con direzione d’insieme” (Nord University). Lavora a tempo pieno al Kristiania University College e lavora come direttore freelance per Concert Bands e Big Bands. È anche compositrice e svolge ricerche nell’ambito del “sassofono organico nel paesaggio sonoro elettronico”. Skogly lavora come insegnante di Ear training dal 2003, come relatrice di tesi di laurea, esercitazioni con la band ed è stata produttrice di concerti studenteschi per diversi anni. I suoi metodi di insegnamento si concentrano sulle abilità pratiche degli studenti che lavorano principalmente nel campo della musica popolare.

LINKS

Come raggiungere il Conservatorio

http://www.conservatorio.pr.it/dove-siamo/

Accoglienza turistica

http://www.conservatorio.pr.it/accommodation/

http://turismo.comune.parma.it/it