Recuperare l’Urgeist? Possibili applicazioni di una prassi esecutiva da riscoprire. Seminario a cura di Giacomo Tesini – 06-10-2022

Recuperare l’Urgeist? Possibili applicazioni di una prassi esecutiva da riscoprire. Seminario a cura di Giacomo Tesini – 06-10-2022

 

 

 

Recuperare l’Urgeist?

Possibili applicazioni

di una prassi esecutiva da riscoprire

Seminario a cura di Giacomo Tesini inserito nel

Master di Alto Perfezionamento in Musica da Camera

Giovedì 6 ottobre 2022

Parma, Auditorium del Carmine

 

 

 

Calendario: 

- Giovedì 6 ottobre 2022, dalle 10:00 alle 17:00, Auditorium del Carmine;

 

Descrizione: 

Il seminario si propone come naturale sviluppo del precedente incontro, il quale aveva lasciato aperti alcuni quesiti in merito al rapporto tra esecutore e testo musicale. Attraverso l’ascolto di registrazioni storiche e l’analisi di documenti e spartiti, si delineeranno alcune potenziali applicazioni pratiche volte a una nuova lettura di un repertorio - quello romantico tedesco - che sta conoscendo in questi anni un’attenzione crescente nell’ambito della cosiddetta “historically informed performing practice”.

 

Giacomo Tesini: nato a Bologna, si è diplomato in Violino con il massimo dei voti, la lode e la menzione speciale presso il Conservatorio “A. Boito” di Parma sotto la guida di Grazia Serradimigni. Si è successivamente perfezionato a Budapest, Norimberga e Lucerna con Vilmos Szabadi, Daniel Gaede e Giuliano Carmignola. Ha frequentato i corsi di perfezionamento tenuti da Ana Chumachenco, Cristiano Rossi, Pavel Vernikov, Lenuta Ciulei e dal Trio di Trieste. E’ membro fin dall'origine dell’Orchestra Mozart, con cui ha inciso alcuni dischi per Deutsche Grammophon. Dal 2008 suona nella Lucerne Festival Orchestra, diretta da Claudio Abbado, Riccardo Chailly, Andris Nelsons, Bernard Haitink, Yannick Nézet-Séguin. Ha collaborato inoltre con la Mahler Chamber Orchestra, la Gustav Mahler Jugendorchester, l’Orchestra da Camera di Mantova, i Solisti della Mahler Chamber Orchestra, i Solisti dell’Orchestra Mozart, la Filarmonica della Scala, l’Orchestre de Chambre de Paris. É co-fondatore del progetto Spira mirabilis (www.spiramirabilis.com). Ha studiato violino barocco con Fiorenza De Donatis e Luca Giardini e nel 2018 ha conseguito il diploma accademico di secondo livello in violino barocco presso il Conservatorio di Cesena con una tesi sulla Scuola violinistica bolognese tra Sei e Settecento. Nell’ambito della musica antica ha collaborato con I Barocchisti diretti da Diego Fasolis, la Venice Baroque Orchestra, l’Ensemble Orfeo 55 di Nathalie Stutzmann, Les Talens Lyriques di Christophe Rousset, Collegium 1704 di Váslav Luks, la Dresdner Festpielorchester, La Chambre Philharmonique di Emmanuel Krivine. È dal 2007 docente dei corsi “La filosofia nei luoghi del silenzio” ed è stato responsabile, autore e presentatore del ciclo di divulgazione musicale prodotto dall’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai di Torino "Classica per tutti”. É  titolare della cattedra di violino presso il Conservatorio ‘Bonporti’ di Trento..

 

Per informazioni: 

Pierpaolo Maurizzi, pierpaolo.maurizzi@conservatorio.pr.it