Duke for Nepal. Omaggio a Duke Ellington e Billy Strayhorn – Concerto per la Festa della Musica – 21-06-2015

Duke for Nepal. Omaggio a Duke Ellington e Billy Strayhorn – Concerto per la Festa della Musica – 21-06-2015

Duke for Nepal

Omaggio a Duke Ellington e Billy Strayhorn per la Festa della Musica 2015

Ensemble Jazz del Conservatorio di Musica "Arrigo Boito"

Domenica 21 giugno 2015, ore 21.00

Chiostro del Conservatorio di Musica "Arrigo Boito"

In caso di maltempo il concerto si terrà nell'Auditorium del Carmine

Ingresso libero

Scarica il programma in pdf: DukeForNepal

 

 

 

Musiche di Duke Ellington e Billy Strayhorn

 

 

Con:

Manuel Caliumi, Daniele Nasi, Claudio Morenghi, Gabriele Fava, Gianmaria Dazzi - sassofoni

Fabio Frambati, Marco Indino, Martino Cremona - tromba

Beppe Di Benedetto, Fabio Amadasi - trombone

Marcello Mangiavacca, Tommaso Parmigiani - chitarra

Natan Santiago - vibrafono

Giulio Stermieri, Andrea Garreffa - pianoforte

Andrea Grossi, Giacomo Marzi - contrabbasso

Gabriele Anversa - batteria

Martino Curci - percussioni

direttore ROBERTO BONATI

 

 

La Festa della Musica è un appuntamento internazionale che cade nel giorno del solstizio d’estate. Per celebrarne l'edizione 2015, il Conservatorio di Musica "Arrigo Boito" di Parma presenta al pubblico gli studenti della Scuola di Jazz riuniti in uno “small” e in un “large” Ensemble Jazz, che interpreteranno un programma dedicato alla musica di Duke Ellington e del suo stretto collaboratore, Billy Strayhorn, di cui ricorre il centenario della nascita. Gli studenti si presentano nella doppia veste di esecutori/improvvisatori e di compositori/orchestratori, avendo lavorato sulle musiche di Ellington e Strayhorn con orchestrazioni e ri-composizioni originali. Tra i principali obiettivi del Conservatorio vi è la creazione di una bottega della musica che sia in grado di preparare professionalmente ed artisticamente i ragazzi, unendo alla pratica una riflessione sul fare musicale e sulle responsabilità del musicista di oggi.

Alla Scuola di Jazz del Conservatorio Boito collaborano da anni come docenti Roberto Bonati, Alberto Tacchini, Vincenzo Mingiardi, Roberto Dani, Emiliano Vernizzi, Lara Jacovini, Maurizio Franco e Matteo Alfonso.

I volontari dell’associazione Amurt Italia saranno presenti con un punto di raccolta per chi vorrà spontaneamente dare il proprio contributo a favore delle popolazioni terremotate del Nepal.