Maurice Ravel: un ritratto – Convegno – 17/18-04-2015

Maurice Ravel: un ritratto – Convegno – 17/18-04-2015

Maurice Ravel: un ritratto

Convegno

Auditorium del Carmine

Venerdì 17 aprile 2015, ore 15.00-19.00

Sabato 18 aprile 2015, ore 10.00-13.00; 15.00-19.00

Ingresso libero

Programma:

 

VENERDI' 17 APRILE 2015

 

ore 15.00  Saluto del Direttore, M° Roberto Cappello

 

ore 15,15-16 Carlo Lo Presti: Gli esordi di Ravel e l'arcaismo

Esecuzioni di:

Sainte

Deux Epigrammes de Clément Marot

Stela Dicusara, soprano

Daniele Incerti, pianoforte

 

Cinq mélodies populaires grecques

Seunwon Wang, tenore

Haruka Takahashi, soprano

Sera Shin, Taesu Choi, pianoforte

 

ore 16-16,30 Emilio Ghezzi: Il concertato da L'Enfant et les sortilèges

 

 

Il pianoforte di Ravel

 

 

16,30-17,15 Guido Salvetti: Valses nobles et sentimentales

Esecuzione integrale delle Valses nobles et sentimentales

Guido Salvetti, pianoforte

 

ore 17,15-18 Andrea Padova: Jeux d'eau

 

ore 18-19 Giampaolo Nuti: Concerto pour la main gauche

Esecuzione integrale del Concerto pour la main gauche

Giampaolo Nuti, solista

Leonardo Spadaro, pianoforte

 

 

SABATO 18 APRILE 2015

 

ore 10-10,45 Andrea Malvano: L'Enfant et les sortilèges

 

ore 11-13 Tavola rotonda: Ravel oggi: eredità storica e prospettive compositive.

Relazione introduttiva di Gianluigi Mattietti: "Ravel rimane"

Partecipano i convegnisti e i compositori Luigi Abbate, Fabrizio Fanticini, Emilio Ghezzi, Luca Tessadrelli.

 

 

Il pianoforte di Ravel

 

ore 15-15,45 Riccardo Sandiford: Miroirs

 

ore 15,45-16,45 Maria Grazia Sità: La musica da camera

Esecuzioni:

Introduction et Allegro

Licia Gueli, arpa

Jagoda Pietrusiak, flauto

Ary Jonathan, clarinetto

Francesca Fratino, violino

Diana Neamtu, violino

Giulia Arnaboldi, viola

Filippo Di Domenico, violoncello

 

Frammenti dalla Sonate per violino e violoncello

Elena Sofia De Vita, violino

Elena Sofia Zivas, violoncello

 

ore 17-17,45 Pierpaolo Maurizzi - Giordano Montecchi: Trois Poèmes de Stéphane Mallarmé

Esecuzione di frammenti dai Trois Poèmes de Stéphane Mallarmé

Kyoko Hattori, soprano

Ensemble da camera del Conservatorio 'A. Boito' diretto da Pierpaolo Maurizzi

Cinzia Zucchi, Jagoda Pietrusiak, flauti

Weronika Bacher, Cosimo Linoci, clarinetti

Alica Martelli, pianoforte

Elena Sofia De Vita, Inesa Balatescu, violini

Enrico Osti, viola

Filippo Di Domenico, violoncello

 

ore 17,45-18,30 Anna Ficarella: La Valse

Esecuzione di frammenti da La Valse (versione per due pianoforti)

Ilaria Torresan e Leonardo Spadaro, pianoforti

 

ore 18,30-19 Discussione finale

 

 

ore 21.00 Concerto finale

Si ringraziano i docenti Reiko Sanada, Leonardo Bartali, Monica Bissaca, Pierpaolo Maurizzi, Giampaolo Nuti, che hanno preparato le esecuzioni degli allievi inserite nel convegno.

 

Maurice Ravel è stato un protagonista del Novecento. La sua musica occupa un posto d'onore nei programmi dei concerti, mentre la sua figura sfugge a una definizione precisa. Questo convegno-laboratorio intende fornire un ritratto del compositore, a centoquaranta anni dalla nascita, partendo dall'esame dei suoi lavori più significativi. Far parlare le opere, affrontarle liberi da qualsiasi schema precostituito, ci sembra il modo migliore per cogliere l'essenza della sua musica. Parteciperanno al convegno-laboratorio musicisti che hanno sviluppato una particolare familiarità con l'opera di Ravel attraverso l'esecuzione. Il momento della 'lettura' dell'opera e quello dell'esecuzione saranno strettamente intrecciati: in alcuni casi il relatore illustrerà e suonerà il brano preso in esame, in altri allievi del Conservatorio eseguiranno frammenti delle opere presentate da un musicologo. Una tavola rotonda, cui parteciperanno anche alcuni compositori, affronterà la questione dell'eredità storica di Ravel, della sua influenza sulla musica del Novecento, e delle prospettive compositive attuali. Il convegno-laboratorio sarà preceduto da una Masterclass sulla mélodie francese a cavallo fra Otto e Novecento, tenuta da uno dei massimi specialisti di questo repertorio, Guido Salvetti. Il concerto finale proporrà un percorso nella produzione di Ravel, mostrandone la varietà e la ricchezza.

La partecipazione al Convegno, aperta a tutti, consente agli studenti l'attribuzione di crediti formativi, anche in caso di frequenza di singoli moduli. Per informazioni e iscrizioni degli allievi: Prof. Carlo Lo Presti, carlo.lopresti@conservatorio.pr.it