Maurice Ravel: un ritratto – Concerto finale del convegno – 18-04-2015

Maurice Ravel: un ritratto – Concerto finale del convegno – 18-04-2015

Maurice Ravel: un ritratto

Concerto finale del Convegno per i 140 anni dalla nascita del compositore basco

Sabato 18 aprile 2015, ore 21.00

Auditorium del Carmine

Ingresso libero

Programma:

 

Maurice Ravel:

Sites auriculaires per due pianoforti:

- Habanera (1895)

- Entre cloches (1897)

Sarah Giannetti, pianoforte

Sera Shin, pianoforte

 

Deux Epigrammes de Clément Marot:

- D'Anne qui me jecta de la neige (1899)

- D'Anne jouant de l'espinette (1896)

Stela Dicusara, soprano

Daniele Incerti, pianoforte

 

Jeux d'eau (1901)

Andrea Padova, pianoforte

 

Dai Miroirs (1905):

- Oiseaux tristes (à Ricardo Vines)

- Alborada del Gracioso (à Michel Dimitri Calvocoressi)

Riccardo Sandiford, pianoforte

 

Introduction et Allegro (1905) per arpa, flauto, clarinetto e quartetto d'archi

Gilda Gianolio, arpa

Jagoda Pietrusiak, flauto

Ary Jonathan, clarinetto

Francesca Fratino, violino

Diana Neamtu, violino

Giulia Arnaboldi, viola

Filippo Di Domenico, violoncello

 

Trois Poèmes de Stéphane Mallarmé (1913):

- Soupir (à Igor Strawinsky)

- Placet futile (à Florent Schmitt)

- Surgi de la croupe et du bond (à Erik Satie)

Kyoko Hattori, soprano

Ensemble da camera del Conservatorio 'A. Boito':

Cinzia Zucchi, Jagoda Pietrusiak, flauti

Weronika Bacher, Cosimo Linoci, clarinetti

Alice Martelli, pianoforte

Elena Sofia De Vita, Inesa Balatescu, violini

Enrico Osti, viola

Filippo Di Domenico, violoncello

 

Deux mélodies ébraiques (1914):

- Kaddish

- L'énigme éternelle

Ekaterina Chekmareva, mezzosoprano

Lorenzo Spadaro, pianoforte

 

Concerto pour la main gauche (1931)

Roberta Buso, solista

Leonardo Spadaro, pianoforte

 

Maurice Ravel è stato un protagonista del Novecento. La sua musica occupa un posto d'onore nei programmi dei concerti, mentre la sua figura sfugge a una definizione precisa.
Questo concerto è l'evento conclusivo di un convegno-laboratorio che si svolge nei giorni 17 e 18 aprile 2015 allo scopo di fornire un ritratto del compositore, a centoquaranta anni dalla nascita, partendo dall'esame dei suoi lavori più significativi.
Il concerto finale proporrà un percorso nella produzione di Ravel, mostrandone la varietà e la ricchezza.