Incontrando oggi il Viandante di Schubert. Conversazione-concerto con Filippo Faes – 02-02-2015

Incontrando oggi il Viandante di Schubert. Conversazione-concerto con Filippo Faes – 02-02-2015

Incontrando oggi il Viandante di Schubert. Conversazione-concerto con Filippo Faes

Lunedì 2 febbraio, ore 20.30

Auditorium del Carmine

Ingresso libero

 

Musicisti, poeti e censori a Vienna negli anni della Restaurazione. Salutato dalla critica come uno dei più profondi e creativi interpreti della sua generazione, vincitore del Concorso Schubert di Dortmund nel 1989, il pianista e direttore d'orchestra Filippo Faes sarà a Parma per un'accattivante lezione-concerto che propone un viaggio in compagnia di emarginati ed alienati, in tempi di pensiero unico. Quanto somigliano gli anni della Restaurazione ai nostri? Un discorso sulla libertà, la musica, la nostra storia a cui il pianista farà seguire l'esecuzione di alcuni brani di Franz Schubert, tra cui la Sonata in do minore opera postuma D 958.
"Ritengo che sempre, in ogni epoca storica, l’Arte abbia svolto un’importante funzione politica, più o meno riconosciuta, a seconda della sensibilità del suo tempo. - spiega Faes - Essere musicisti oggi significa secondo me prima di tutto rendersi conto di quale può essere questa funzione oggi, di come l’interazione tra musica e società possa vivere e infondere vitalità e rinnovamento ad entrambe>. Filippo Faes è promotore di numerose Conversazioni concerto che hanno riscosso ovunque un grande seguito di pubblico: <La forza evocativa della voce, il potere che il raccontare possiede di indurre l’ascoltatore alla ricettività creano innumerevoli 'sentieri' tra la scena e il pubblico, lungo i quali corre poi la comunicazione musicale vera e propria. - osserva Faes - Ed è una sensazione tangibile di aria ionizzata quella che ho mentre suono se, prima di cominciare, ho avuto la possibilità di comunicare col pubblico, se insomma l’evento è in forma di conversazione concerto>.