Il violino, il violoncello. Approfondimenti strumentali e musicali – Masterclass con Kolja Lessing e Yves Savary – dal 17 al 21-03-2015

Il violino, il violoncello. Approfondimenti strumentali e musicali – Masterclass con Kolja Lessing e Yves Savary – dal 17 al 21-03-2015

Il violino, il violoncello.

Approfondimenti strumentali e musicali dalla lezione individuale alla musica d'assieme

Masterclass di violino, violoncello e musica da camera per l'esecuzione dell'Ottetto per archi op. 20 di Felix Mendelssohn.

Docenti: Kolja Lessing, Yves Savary

17, 18, 19, 20 e 21 marzo 2015

Parma, Conservatorio di Musica "Arrigo Boito"

 

Orari (scarica qui l'Orario_dettagliato):

 

Martedì 17 marzo:

Lezione con K. Lessing:
Ore 10.00-13.00, Sala Verdi

Lezione con Y. Savary:
Ore 10.00-13.00, Sala Merulo
Ore 15.00-18.00, Sala Verdi

Mercoledì 18 marzo:

Lezione con K. Lessing:
Ore 10.00-13.00, Sala Verdi

Lezione con Y. Savary:
Ore 10.00-13.00, Sala Merulo.
Ore 15.00-18.00, Sala Verdi.

Giovedì 19 marzo:

Lezione con K. Lessing:
Ore 09.30-12.30, Sala Merulo

Lezione con Y. Savary:
Ore 09.30-12.30, Auditorium del Carmine.
Ore 14.00-17.00, Auditorium del Carmine

Venerdì 20 marzo:

Lezione con K. Lessing:
Ore 10.30-13.30, Sala Merulo.

Lezione con Y. Savary:
Ore 10.30-13.30, Auditorium del Carmine.
Ore 15.00-18.30, Auditorium del Carmine.

Sabato 21 marzo:

Lezione con K. Lessing:
Ore 10.00-113.00, Auditorium del Carmine.

Lezione con Y. Savary:
Ore 10.00-13.00, Sala Merulo.
Ore 15.00.17.00, Auditorium del Carmine. Studenti: Emma Parmigiani – Elena Sofia De Vita – Inesa Baltatescu Giulia Arnaboldi – Filippo Di Domenico
Ore 17.30, Auditorium del Carmine, Prova generale

Ore 20.30 Concerto finale

 

 

L’invito a Yves Savary, primo violoncello solista della bayerische Staatsoper e di Kolja Lessing, docente di Violino e Musica da Camera all’Accademia di Stoccarda, nasce dal desiderio di unire l’irrinunciabile esperienza della lezione con la condivisione del lavoro d’insieme con i docenti.  Grazie al sodalizio artistico più che decennale che Pierpaolo Maurizzi condivide proprio con Savary è stato possibile realizzare, oltre alle master class che i due illustri musicisti terranno dal 17 al 21 marzo, un laboratorio d’interpretazione dove cinque studenti, selezionati con un’audizione, studieranno ed eseguiranno assieme ai docenti ospiti l’Ottetto op. 20 di Felix Mendelssohn. Il lavoro degli studenti sarà sorretto dal prezioso lavoro di Olga Arzilli, nostra docente di quartetto. Per gli studenti del Conservatorio sarà un’esperienza formativa importante. Condividere il musizieren (il fare musica insieme) con artisti che possono vantare collaborazioni cameristiche con i più affermati nomi del concertismo quali Emmanuel Pahud, Rainer Honeck, Isabelle Faust, Christoph Poppen e condiviso l’impegno solistico con direttori del calibro di Zubin Metha, Wolfgang Sawallisch, Kent Nagano darà la possibilità ai nostri giovani musicisti di avvicinarsi concretamente a quell’ideale di qualità esecutiva, istanza prima delle aspirazioni di un Istituto di Alta Formazione Musicale

 

KOLJA LESSING, uno dei musicisti più versatili del nostro tempo, ha dato un impulso decisivo al mondo della musica, combinando impegno interpretativo e ricerca con la sua abilità sia come violinista e pianista. Grazie a lui si devono le riproposte concertistiche delle fantasie di Georg Philipp Telemaa e le Suite di Johann Paul Westhoffa per il violino e per il repertorio pianistico ha ridato visibilità a molti compositori del XX secolo. Le sue incisioni discografiche danno prova prova di un approccio diversificato al repertorio che spazia dal periodo Barocco alla musica contemporanea, L’attività concertistica e di registrazione in tutto il mondo, come violinista e pianista, includono la collaborazione con le grandi orchestre e direttori come Yakov Kreizberg, Nello Santi e Lothar Zagrosek nonché un costante impegno nel repertorio cameristico. In riconoscimento dei suoi sforzi a favore della riscoperta dei compositori della Entertete Musik, nel 1999 è stato insignito del Premio Speciale Johann Wenzel Stamitz. Nel 2008 è stato insignito del tedesco Premio della Critica per la Musica. Nel 2010 il TV-documentario "Ferne Klänge" per il suo impegno per la musica in esilio ha avuto la sua prima messa in onda. Numerose prime esecuzioni di opere per violino che compositori come Haim Alexander, Tzvi Avni, Abel Ehrlich, Jacqueline Fontyn, Berthold Goldschmidt, Ursula Mamlok, Dimitri Terzakis e Hans Vogt hanno scritto appositamente per Kolja Lessing riflettono la sua reputazione internazionale. Kolja Lessing è regolarmente invitato a tenere masterclass in Europa e Nord America. Dal 2000 ha insegnato come professore di violino e musica da camera presso l'Musikhochschule di Stoccarda dopo avere tenuto la docenza presso le Hochschule di Würzburg e Lipsia. Kolja Lessing ha ricevuto la sua formazione musicale dalla madre e successivamente dal Hansheinz Schneeberger a Basilea, dove ha anche studiato composizione. Particolarmente feconde sono stati gli incontri con con Berthold Goldschmidt, Ignace Strasfogel e Zoltán Székely.

YVES SAVARY riceve le prime lezioni di violoncello a Basilea, sua città natale da Michael Jappe prosegue gli studi alla Musikhochshule di Basilea con Heinrich Schiff dove, nel 1984, consegue il Solistendiplom. Successivamente ha studiato in Italia con Franco Rossi, a Vienna con Andre Navarra e negli Stati Uniti con Zara Nelsova e Paul Tortellier. Dall’età di 22 anni ricopre il ruolo di violoncello solista alla Bayerische Staatsoper di Monaco di Baviera. Come solista ha collaborato con Wolfgang Sawallisch, Zubin Metha, Kent Nagano,…, eseguendo opere di Beethoven, Brahms, De Felice, Dvorak, Gulda, Raff, Schumann, Sostakovich. Ha ricoperto il ruolo di primo violoncello in numerose e celebri orchestre quali la Chamber Orchestra of Europe, Bamberger Symphoniker, Le Orchestre della Radio di Monaco di Baviera e Amburgo. E attualmente della Staatskapelle di Dresda. Come docente ha tenuto Master classes in Germania, Italia, Giapone e Corea. Come solista e camerista si è esibito al Musikverein di Vienna, alla Gewandhaus di Lipsia, alla Philarmonie di Berlino, alla Tonhalle di Zurigo, a Londra, Madrid, San Pietroburgo, nel Nord e Sud America, in Brasile, in Corea e Giappone. Viene invitato nei maggiori Festival quali il Casals Festival di Puerto Rico, la Schubertiade di New York, il Menuhin Festival di Gstaad, il Festival di Salisburgo, il Festival di Bad Kissingen, ecc. Come camerista vanta collaborazioni con Isabelle Faust, Christoph Poppen, Kolja Blacher, Kolja Lessing, Ingolf Turban, Rainer Honeck, Albena Danailova, Emmanuel Pahud, Dietrich Cramer,… . Da un decennio si esibisce in duo con Pierpaolo Maurizzi. Una collaborazione con Witold Lutoslawsky ha dato l’avvio alla sua attività con il repertorio contemporaneo che lo ha visto interprete in prime esecuzioni di Mauricio Sotelo, Arnaldo de Felice e Jörg Widmann. La sua attività discografica lo vede protagonista per la Claves, la Koch, l’Orfeo, la Farao, Pan.

 

Per informazioni e iscrizioni:

Prof. Pierpaolo Maurizzi (Coordinatore del progetto), pierpaolo.maurizzi@conservatorio.pr.it

Prof.ssa Olga Arzilli (Responsabile del Laboratorio Mendelssohn), olga.arzilli@conservatorio.pr.it

Prof. Luigi Mazza (Responsabile della Mastrclass di Violino), luigi.mazza@conservatorio.pr.it

Prof. Michele Ballarini (Responsabile della Masterclass di Violoncello), michele.ballarini@conservatorio.pr.it