Il classicismo tedesco in orchestra. Masterclass di direzione d’orchestra a cura di Robin Engelen – 08/09-04-2024

Il classicismo tedesco in orchestra. Masterclass di direzione d’orchestra a cura di Robin Engelen – 08/09-04-2024

 

 

 

Il classicismo tedesco in orchestra

Masterclass di direzione d'orchestra

a cura di Robin Engelen

Lunedì 8 e martedì 9 aprile 2024

Parma, Conservatorio di Musica "Arrigo Boito" 

Norme per le iscrizioni alle masterclass di studenti interni ed esterni

 

 

 

Calendario:

- Lunedì 8 aprile 2024 dalle 10:30 alle 13:30 e dalle 14:30 alle 17:30, Sala Verdi del Conservatorio "A. Boito";

- Martedì 9 aprile 2024 dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 14:00 alle 17:00, Aula 19 del Conservatorio "A. Boito";

 

Descrizione:

Due giornate di lavoro per far incontrare gli studenti con il repertorio del classicismo tedesco, importante per la crescita degli studenti
di Direzione d'orchestra.

Di grande prestigio la guida di queste giornate, affidata al m° Robin Engelen, direttore apprezzato in tutto il mondo e docente in Direzione d'orchestra ai corsi superiori del Conservatorio di Bruxelles.

 

Robin Engelen ha iniziato la sua carriera come direttore principale dell'Orchestra Klangwerk nel 1993-2003, dove ha diretto un'ampia varietà di concerti, tra cui un ciclo completo delle sinfonie di Beethoven e Brahms, e classici del XX secolo come Stravinsky, Bartók, Ravel e Shostakovich. Come direttore assistente presso l'Opera di Stato di Stoccarda nel periodo 1999-2006, Engelen ha diretto acclamate produzioni di opere di Mozart, Beethoven, Smetana, Prokoviev, Saint-Saëns e Richard Wagner. La sua produzione del Doktor Faust di Feruccio Busoni ha vinto il premio Spettacolo dell'anno dalla rivista di lingua tedesca Opernwelt. Nel 2010-2013 è stato direttore musicale all'Opera di Bonn, dopo aver diretto un ampio repertorio operistico che comprende opere di Bizet, Rossini, Bellini, Verdi, Puccini, Nicolai, Lortzing, Humperdinck, Délibes e Mozart. Nel 2001 l'ensemble belga Het Collectief lo ha nominato Direttore ospite principale. Il maestro Engelen ha lavorato con molti ottimi ensemble in Europa e nel mondo, tra cui il Gewandhaus di Lipsia, l'Orchestra della Radio di Stoccarda e la Filarmonica di Stoccarda, l'Orchestra del Konzerthaus di Berlino, la Sinfonia della Radio di Berlino (RSB), la Filarmonica di Dusseldorf, così come la Filarmonica Reale Fiamminga, l'Orchestra Prometheus, Oregon Bach Festival Orchestra, Mahler Chamber Orchestra e Tokyo Philharmonic. Tra le altre orchestre da lui dirette figurano la Philharmonie Südwestfalen, la Westfälische Philharmonie Recklinghausen, l'Orchestra di Stato di Halle, la Filarmonica di Altenburg-Gera, l'ensemble belga I solisti del Vento, l'Ensemble Oxalys e l'Orchestra Sinfonica di San Remo. I festival che ha visitato includono Oregon Bach Festival, Beethovenfest Bonn, Korea Music Festival Tongyeong, Ars Musica Belgium, Festival van Vlaanderen, Operadaagen Rotterdam, Festival de Saintes, Festival Crete Senesi, WestfalenClassics, Rheingau, Baden-Baden, Stoccarda, Salisburgo e Bregenz. Il suo interesse per la musica antica lo ha visto dirigere la CPE Bach Chamber Orchestra di Berlino, il Bach Collegium di Stoccarda, il Gächinger Kantorei e l'Orchestra del Festival Barocco di Gotha nel più antico teatro esistente d'Europa. Come ospite frequente dell'Orchestra da Camera di Stoccarda ha diretto tournée in Corea, Italia e Turchia. Attraverso il suo ampio repertorio che va dal XVII al XXI secolo, Engelen è anche un sostenitore della musica contemporanea, avendo costantemente collaborato con rinomati compositori come Sofia Gubaidulina, Wolfgang Rihm, Peter Eötvös, Helmut Lachenmann, Toshio Hosokawa, Mauricio Kagel, Judith Weir, Sally Beamish e Frank Michael Beyer. La sua registrazione dei concerti per sassofono di Beamish, Steven Stucky e Chen Yi è stata pubblicata presso la BIS. Con Helmuth Rilling come partner ha diretto un'acclamata registrazione del War Requiem di Britten con Annette Dasch, James Taylor e Christian Gerhaher come solisti. Come pianista e clavicembalista Engelen ha lavorato insieme a una varietà di cantanti e strumentisti, in particolare Annette Dasch, Helene Schneiderman, Catriona Smith, Mirella Hagen, Melanie Diener, Michael Volle, Gernot Suessmuth, Friedemann Eichhorn, Sophia Jaffé, Gaby Pas-van Riet, Quirina Viersen. È apparso come pianista e arrangiatore jazz all'Oregon Bach Festival e al Vladivostok Jazz Festival e si è esibito con la famosa orchestra di tango argentino Sexteto Mayor. Notevole direttore d'opera, Engelen è apparso in vari teatri d'opera a Berlino (Komische Oper), Parigi (Garnier), Mannheim, Anversa, Lipsia, Kassel, Palermo, Yakutsk e Seul. Per le sue produzioni operistiche ha collaborato con prestigiosi registi teatrali come Graham Vick, Peter Konwitschny, Jossi Wieler, Andrea Breth, Dietrich Hilsdorf, Philippe Arlaud, Philipp Himmelmann e Florian Lutz. Nel 2009-2014, con il sostegno della Robert Bosch Stiftung, è stato direttore musicale del Mozart Opera Festival a Vladivostok, dirigendo un ciclo di opere tra cui Il Flauto Magico, Figaro, Don Giovanni e una versione abbreviata di L'Olandese Volante. Nel 1997 ha diretto la prima di Radames di Peter Eötvös per la stagione inaugurale del Centro per la tecnologia dei media ZKM Karlsruhe. Nel 2005 è stato invitato a condurre il gala di apertura dell'Anno della cooperazione nippo-tedesca alla presenza dei presidenti di entrambi i paesi. Nel 2010 Engelen insieme a Het Collectief è stato nominato artista residente della sala da concerto belga deSingel, ad Anversa. Dopo essere stato in precedenza assistente musicale di direttori d'orchestra come Thomas Hengelbrock, Gennadi Roshdestvensky, Lothar Zagrosek, Philippe Auguin e Stefan Soltesz, ha assistito Marek Janowski per l'acclamata esecuzione e il ciclo di registrazione dell'opera teatrale completa di Richard Wagner nel 2010-2013. La sua discografia comprende una registrazione di Pierrot lunaire, che ha vinto il Diapason d'Oro. Nel 2013 il signor Engelen ha vinto anche il prestigioso ECHO Klassik.

 

Per informazioni e iscrizioni: 

Prof. Pietro Veneri, pietro.veneri@conservatorio.pr.it

Norme per le iscrizioni alle masterclass di studenti interni ed esterni