L’elisir d’amore – opera in forma semiscenica – 27/28-02-2015

L’elisir d’amore – opera in forma semiscenica – 27/28-02-2015

L'elisir d'amore di Gaetano Donizetti

Opera in forma semiscenica, produzione del Conservatorio di Musica "Arrigo Boito" - Dipartimento di Canto.

Venerdì 27 febbraio 2015, ore 20.30

Sabato 28 febbraio 2015, ore 16.30

Lunedì 4 maggio 2015, ore 16.30 e ore 21.00

Parma, Auditorium del Carmine

Ingresso libero

 

Direzione musicale: Gioacchino Pensato



Regia: Nazzareno Luigi Todarello

Curatore vocale: Romano Franceschetto



Interpreti: Allievi del Dipartimento di Canto del Conservatorio di Musica "Arrigo Boito"

 



Da qualche anno il Dipartimento di Canto del Conservatorio di Parma offre ai suoi allievi la possibilità di partecipare alla produzione di opere liriche in forma integrale. Questo perché gli allievi, soprattutto quelli del biennio, sono già ad un ottimo livello di preparazione vocale. La maggior parte di loro, infatti, viene a Parma per specializzarsi. Negli ultimi anni, dal 2010, sono state messe in scena: Don Giovanni, Le nozze di Figaro, Il signor Bruschino, La cambiale di matrimonio, Rigoletto, L'occasione fa il ladro, La traviata. Sono stati spettacoli molto impegnativi che, riguardo gli aspetti musicali e recitativi, hanno raggiunto un buon livello professionale anche se, dal punto di vista scenografico, sono stati realizzati con pochi mezzi. Il loro scopo era, ed è, didattico. Il pubblico di Parma ha sempre risposto con attenzione a queste esibizioni. Don Giovanni e Nozze di Figaro sono inoltre andati in scena a Sarzana, Teatro degli Impavidi, e altrove. Un importante evento è stato lo spettacolo La cambiale di matrimonio, realizzato in collaborazione con il Teatro Regio di Parma.

L'elisir d'amore è un'opera deliziosa, esempio sommo di un teatro belcantististico, ricco di arie famose e di splendidi duetti. Una perfetta arena per le giovani voci del Boito.

Il direttore musicale, Gioacchino Pensato, si è laureato nel Conservatorio di Musica "Arrigo Boito" di Parma, ed è all'inizio di una carriera che già lo ha visto impegnato in brillanti interpretazioni.

Il regista, Nazzareno Luigi Todarello, è professore di Arte Scenica del Conservatorio "Boito", con alle spalle una esperienza teatrale ricca di più di cento spettacoli, lirici e di prosa, in vari teatri italiani e stranieri.

Il curatore delle voci, Romano Franceschetto, professore di Canto del Conservatorio "Boito", è un baritono dalla ricca esperienza teatrale e didattica.

 

elisir x web