Dall’aria d’opera alla lirica da camera e viceversa. Masterclass a cura di Jan Schultsz – 22/24-11-2021

Dall’aria d’opera alla lirica da camera e viceversa. Masterclass a cura di Jan Schultsz – 22/24-11-2021

 

 

 

Dall'aria d'opera

alla lirica da camera e viceversa

Contaminazioni stilistiche e aspetti

di reciproca attrazione fra i due repertori

Masterclass a cura di Jan Schultsz

Lunedì 22, martedì 23 e mercoledì 24 novembre 2021

Parma, Conservatorio di Musica "Arrigo Boito"

Regolamento per le iscrizioni alle Masterclass del Boito

 

 

 

Calendario:

- Lunedì 22 novembre 2021 dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 14:00 alle 17:00, Sala Verdi del Conservatorio "A. Boito";

- Martedì 23 novembre 2021 dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 14:00 alle 17:00, Sala Verdi del Conservatorio "A. Boito";

- Mercoledì 24 novembre 2021 dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 14:00 alle 17:00, Auditorium del Carmine;

 

Descrizione:

Un tentativo di saltare lo steccato stilistico fra i due generi, provando ad applicare prassi esecutive consuete nel territorio opposto, con la segreta speranza di appassionare alla musica da camera quegli allievi cantanti meno abituati a questa frequentazione ma ancora sufficientemente curiosi.

 

 

Jan Schultsz. Altrettanto attivo come direttore d'orchestra, musicista da camera, accompagnatore di cantante e direttore artistico di festival, Jan Schultsz si è dedicato a diverse discipline musicali fin dall'inizio della sua carriera. Ha studiato pianoforte e corno presso il Conservatorio di Amsterdam, dove è nato, e presso le accademie di musica di Basilea e Losanna. Inizialmente ha suonato il corno in varie orchestre e si è esibito come solista, pianista in ensemble da camera e pianista accompagnatore. All'inizio degli anni 1990 si è formato come direttore d'orchestra sotto la guida di Manfred Honeck e Ralf Weikert. Da allora ha diviso il suo tempo tra la carriera di direttore, pianista e insegnante. Dal 1999 al 2009 ha diretto la Neuchâtel Chamber Orchestra, con la quale ha registrato una serie di CD con le anteprime mondiali di opere di compositori svizzeri (Eric Gaudibert, Jost Meier e Peter Mieg). Ha diretto numerosi gruppi in Svizzera, Olanda, Austria, Ungheria e Repubblica Ceca, tra i quali: Tonhalle and Chamber Orchestras di Zurigo, Winterthur Music Collegium, Basle Symphony and Chamber orchestras, Lausanne and Geneva Chamber orchestras, Hungarian Symphony, Prague National Theatre and Pilsen Philharmonic orchestras. Come direttore d'opera, Jan Schultsz è stato ingaggiato da: Norwegian Opera di Oslo, Hungarian State Opera a Budapest e Opéra Royal de Wallonie a Liegi. Nel 2000 ha fondato l'Opera St. Moritz nella valle svizzera dell'Engadina, divenendone direttore artistico fino al 2012. Il suo repertorio abbraccia una vasta gamma di opere di Mozart, nonché rarità di Rossini, Donizetti, Bellini e Verdi. Tra i suoi partner musicali: Cecilia Bartoli, Vesselina Kasarova, Werner Güra, László Polgár, Gilles Apap, i fratelli Capuçon e Khatia Buniatishvili. Vanta una vasta discografia. Jan Schultsz è direttore dal 2008 del Festival dell'Engadina, uno dei più antichi della Svizzera. Egli è anche il fondatore e presidente della Samedan Brassweek e tiene una cattedra nella facoltà di pianoforte alla Musikhochschule di Basilea.

 

 

Per informazioni e iscrizioni:

Prof. Raffaele Cortesi, raffaele.cortesi@conservatorio.pr.it

Regolamento per le iscrizioni alle Masterclass del Boito