Concerto finale della masterclass di Fagotto a cura del M. Stefano Canuti – 16-03-2015

Concerto finale della masterclass di Fagotto a cura del M. Stefano Canuti

Lunedì 16 marzo, 2015, ore 18.00

Auditorium del Carmine 

Ingresso libero

 

Programma e interpreti:

 

Antonio Vivaldi (1678-1741) - Concerto in La minore

Federica Zanotti e Francesca Davoli (fagotti)

 

Antonio Vivaldi - Concerto in mi minore

Martino Tubertini, Stefania Serri (fagotti)

Julia Relinda Ratiu, pianoforte

 

Antonio Vivaldi - Concerto in Si Bemolle maggiore (La notte)

Vincenzo Riccio (fagotto)

 

Gordon Jacob (1895-1984) – Partita per fagotto solo (1969)

Simone Novellino (fagotto)

 

Alexandre Tansman  (1897-1986) - Sonatina per fagotto

Evelina Le Rose (fagotto)

Antonio De Vanna, pianoforte

 

Eugène Bozza (1905-1991) - Concertino per fagotto

Michele Gadioli, fagotto

Julia Relinda Ratiu, pianoforte

 

Franz Berwald (1796-1868) - Tema con variazioni

Giulio Bocchi, fagotto

Julia Relinda Ratiu, pianoforte

 

Edward William Elgar (1857-1934) - Romance op. 62

Stefano Canuti, fagotto

Julia Relinda Ratiu, pianoforte

 

Giuseppe Tamplini (1807-1888) - Fantasia di bravura su tema di Donizetti

Stefano Canuti, fagotto

Julia Relinda Ratiu, pianoforte

 

 

Il concerto metterà a frutto il lavoro fatto dagli studenti del Conservatorio di Musica "Arrigo Boito" di Parma e dell'Istituto Musicale Pareggiato "Achille Peri" di Reggio Emilia, durante la masterclass dedicata a repertorio solistico e passi d’orchestra per Fagotto a cura del M. Stefano Canuti.
Con gli allievi si esibirà anche il docente.

Stefano Canuti nasce a Parma nel 1961 e si avvicina alla musica all’età di nove anni grazie allo studio della chitarra classica. Solamente a 16 anni intraprenderà la strada del fagotto. Dopo cinque anni di studio e grazie al prezioso insegnamento di Ovidio Danzi, si diplomerà con il massimo dei voti.
Da subito entra a far parte, in qualità di primo fagotto, dell’orchestra del Maggio Musicale Fiorentino ed in seguito dell’allora orchestra della RAI di Torino.
Il carattere irrequieto ed il rifiuto per la routine porteranno Canuti ad intraprendere nuove e stimolanti esperienze: il solismo e la musica da camera diventeranno presto la sua ragione di far musica.
Queste esperienze solistiche lo porteranno a suonare nelle sale più importanti di tutto il mondo, dall’Europa (Francoforte, Milano, Vienna, Londra, Manchester, Amsterdam…) agli Stati Uniti (Chicago, Minneapolis, Bloomington, Phoenix…) al Sud America (Buenos Aires e Caracas) al Canada (Banff) ed in Cina (Pechino, Shanghai..)
Ha al suo attivo una decina di incisioni come solista, ed alcune di queste (Fantasie di bravura e Bassoon Images) hanno ricevuto lusinghiere critiche e premi importanti (Double Reed Journal). Per il 25°anniversario della società internazionale delle doppie ance (IDRS) è stato invitato insieme a S. Azzolini, quali unici europei, a partecipare all’incisione del CD commemorativo registrando i duetti di Gebauer dal Barbiere di Siviglia di Rossini.
Il desiderio di suonare ancora la grande musica sinfonica e la maturità artistica riporteranno Canuti a ricoprire il ruolo di fagotto solista nelle file di grandi orchestre quali la Mahler Chamber Orchestra diretta dal M°Claudio Abbado e la Symphonica Toscanini di cui è direttore musicale il M° Lorin Maazel.
Canuti è altresì impegnato come docente in Europa, Usa, Sud America e Cina tenendo annualmente masterclasses ed è titolare della cattedra di fagotto presso il Conservatorio di musica “Campiani” di Mantova.
Nel 2003 è stato invitato dal M° Antonio Abreu a istituire la scuola di perfezionamento di fagotto presso la “Fundacion del Estado para el Sistema Nacional de las Orquestas Juveniles e Infantiles de Venezuela.
Alcuni dei suoi studenti provenienti da diversi stati (Usa, Australia, Inghilterra, Finlandia, Sud America, Portogallo) occupano ora importanti posti in orchestra.
Dal 2008 è docente del Conservatorio Superior de Musica de Aragon.
Nel 2010 gli viene assegnato il ruolo di "International Chair of Bassoon" presso il Royal Northern College of Music di Manchester.