CHIUSURA CONSERVATORIO DAL 24 AL 29 FEBBRAIO

Avviso del Presidente e del Direttore del 23-2-2020

Ai docenti, agli studenti e al personale tecnico amministrativo del Conservatorio di Parma

Carissimi,
in relazione al diffondersi dell’infezione da Coronavirus-19nCoV, anche il Conservatorio di Parma adotta le misure condivise dal sistema universitario emiliano-romagnolo, nonché lombardo, veneto e trentino.

L’evoluzione della situazione relativa alla diffusione del Coronavirus impone infatti, nelle more di indicazioni ministeriali, l’adozione di misure cautelative a tutela della salute pubblica e del sereno funzionamento delle attività istituzionali, stante la naturale e massiccia mobilità degli studenti all’interno del territorio cittadino, regionale e nazionale.

Da domani e sino al prossimo 29 febbraio 2020, sono sospese le attività didattiche (lezioni, esami, sessioni di diploma, master class, seminari e concerti). In assenza di diverse indicazioni da parte delle autorità competenti, tutte le attività di cui sopra potranno riprendere lunedì 2 marzo.
Le sedute di diploma e gli esami saranno rinviati secondo calendari che verranno predisposti e comunicati in tempo utile. A quegli studenti che, anche nei giorni successivi al 1° marzo, dovessero continuare a trovarsi nell'impossibilità di rientrare in Conservatorio, perché residenti in comuni ancora interessati dal provvedimento di blocco in atto, sarà concesso di sostenere eventuali esami in un momento successivo agli appelli previsti.

L’assenza dal servizio e dalle lezioni sarà per tutti giustificata sulla base dell’emergenza sanitaria in corso e dell’esigenza primaria di tutela della salute e della sicurezza pubblica.
Il personale tecnico-amministrativo presterà regolare servizio, fatte salve le attività che comportano apertura al pubblico. Tra il personale tecnico amministrativo, coloro che provengano dai comuni interessati dal provvedimento emanato dal Ministero della Salute in data 21 febbraio 2020, sono invitati per motivi precauzionali a restare al proprio domicilio e a svolgere l’attività lavorativa, se possibile, in telelavoro.

Vi invitiamo, inoltre, ad adottare un comportamento responsabile seguendo le indicazioni emanate dal Ministero della Salute, dall’Istituto Superiore di Sanità e dalla Regione Emilia-Romagna.

In particolare, si riprendono le seguenti misure di contenimento, riportate anche nelle ordinanze del Ministero della Salute:

  • quarantena con sorveglianza attiva, per giorni quattordici, agli individui che abbiano avuto contatti stretti con casi confermati di infezione Coronavirus COVID-19;
  • permanenza domiciliare fiduciaria con sorveglianza attiva per coloro che, negli ultimi quattordici giorni, abbiano fatto ingresso in Italia dopo aver soggiornato nelle aree della Cina interessate dall'epidemia;
  • sospensione delle attività lavorative per i residenti nei Comuni colpiti dal virus individuati da parte delle Autorità competenti, anche se svolte in località differenti rispetto a quella di residenza. Al momento, si tratta dei comuni lombardi di Codogno, Castiglione d'Adda, Casalpusterlengo, Fombio, Maleo, Somaglia, Bertonico, Terranova dei Passerini, Castelgerundo, San Fiorano, e del comune veneto di Vo’ Euganeo;
  • indicazione di contattare il numero verde 1500 in presenza di possibili sintomi d’infezione.

 

Le azioni del Conservatorio avvengono ora e proseguiranno in stretto contatto con la autorità competenti.
Sarete avvisati con tempestività di ogni possibile evoluzione della situazione; nel frattempo vi invitiamo a consultare il nostro sito web istituzionale e di tenere monitorata la vostra posta elettronica.

A tutti voi, in questo momento così particolare, i nostri più cordiali saluti.
Giuseppe Romanini, Presidente del Conservatorio di Parma
Riccardo Ceni, Direttore del Conservatorio di Parma

Parma, 23 febbraio 2020