Celebrazioni Bottesini: Presentazione del libro di Aldo Salvagno, Giovanni Bottesini. Il Paganini del contrabbasso – 25-11-2021 ore 17:00

Celebrazioni Bottesini: Presentazione del libro di Aldo Salvagno, Giovanni Bottesini. Il Paganini del contrabbasso – 25-11-2021 ore 17:00

Celebrazioni Bottesini 

Presentazione del libro di Aldo Salvagno

Giovanni Bottesini.

Il Paganini del contrabbasso.

La vita attraverso le lettere

Con Francesco Daniel Donati (Presidente Ass. Bottesini di Crema),

Mariateresa Dellaborra e Carlo Lo Presti

Giovedì 25 novembre 2021, ore 17.00

– Sala dei Concerti della Casa della Musica –

Ingresso gratuito con prenotazione tramite l'App Parma 2020+21

Scarica il programma di sala in pdf

 

Giovanni Bottesini da Crema (1821–1889), ossia il Paganini del contrabbasso, come fu soprannominato nell’arco di tutta la sua vita per le strabilianti qualità con cui faceva cantare il suo strumento, incarnò lo spirito romantico e un po’ ribelle dell'Italia pre e post-unitaria, con una vita avventurosa che lo vide mattatore e protagonista indiscusso sui più importanti palcoscenici teatrali di tutto il mondo. Musicista poliedrico, compositore ed impareggiabile virtuoso, fece letteralmente impazzire le folle dei teatri di mezzo mondo con esibizioni e interpretazioni fuori dal comune. Una vita da nomade che lo vide pioniere dapprima in America, Cuba e Messico, paesi dove tuttora è riverito e conosciuto, poi in Egitto, Inghilterra, Scandinavia, Spagna, Germania, Francia e Sudamerica. La sua popolarità, in costante crescendo nell’arco di tutta la sua vita, raggiunse il suo apice con la direzione della prima rappresentazione dell’Aida di Verdi al Cairo nel 1871. L’amicizia con Verdi stesso, con Rossini, e con le massime personalità del mondo musicale dell’epoca, ne fecero un assoluto protagonista del panorama musicale internazionale. Il libro di Aldo Savagno ripercorre la sua vita artistica e privata attraverso molti documenti, alcuni di essi mai pubblicati finora.

La presentazione del libro è inserita nelle celebrazioni per il bicentenario della nascita di Giovanni Bottesini e i 150 anni dalla prima di Aida, organizzate dal Conservatorio "Arrigo Boito" di Parma in collaborazione con Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Torino, Comune di Parma – Casa della Musica, Complesso Monumentale della Pilotta e Comitato Nazionale Arrigo Boito e inserite nel programma di Parma Capitale Italiana della Cultura 2020.