Camillo Togni: ricordi e considerazioni per un centenario. Tavola rotonda – 28-06-2022 ore 17:00

Camillo Togni: ricordi e considerazioni per un centenario. Tavola rotonda – 28-06-2022 ore 17:00

 

 

 

Camillo Togni:

ricordi e considerazioni

per un centenario

Tavola rotonda

Martedì 28 giugno 2022, ore 17.00

- Auditorium del Carmine - 

Ingresso libero

 

Partecipanti: Gian Paolo Minardi, Emilio Ghezzi, Carla Rebora, Monica Rossetti

Moderatore: Carlo Lo Presti

 

 

 

Camillo Togni (Gussago 18 ottobre 1922-Brescia 28 novembre 1993) è stato fra i primi a interessarsi al linguaggio dodecafonico in Italia. Nella stagione 1937-38 della Società dei concerti di Brescia, aveva assistito a una conferenza di Luigi Rognoni sulla musica a Parigi e Vienna, e a un concerto del giovanissimo Arturo Benedetti Michelangeli, che annoverava nel programma le op. 11, 15, 33 A e la Suite op. 25 di Arnold Schönberg. Seguirono gli studi in composizione con Franco Margola e Alfredo Casella, che guidarono il giovane artista nella ricerca di un proprio stile personale. L’identificazione del linguaggio seriale come il linguaggio più consono alle esigenze espressive del compositore, avvenne con naturalezza.

“Processo razionale e intuizione fantastica, lungi dall’essere i termini eccentrici di una reale antinomia, mi sembrano i momenti astratti del concreto atto compositivo […]. Il procedimento razionale opera su ciò che l’intuizione ha precedentemente acquisito e ai rinnovati avamposti di questa – che inoltra il suo sguardo nella notte, nel futuro – è condizione l’organizzazione razionale, determinazione storica della fantasia stessa" (1978)

Camillo Togni si dedicò all’insegnamento solo verso la fine della sua carriera, invitato da Piero Guarino a tenere la cattedra di Composizione presso il Conservatorio “Arrigo Boito”, dal 1978 al 1988. Ha lasciato un segno attraverso i suoi allievi, alcuni dei quali sono diventati docenti nello stesso Conservatorio. La ricorrenza del centenario della nascita è occasione per parlare del suo lascito umano e artistico attraverso le testimonianze di allievi e colleghi di allora, e di riascoltare la sua musica, interpretata dagli studenti del Conservatorio odierno e riletta in maniera creativa dalla compositrice Carla Rebora insieme a Marco Pedrazzi, Rosita Piritore e Monica Rossetti, in un originale progetto di composizione collettiva. Il Concerto "Quasi una serenata…" si terrà martedì 28 giugno 2022 alle 21.00 nell'Auditorium del Carmine (più informazioni qui).

E’ anche occasione di un approfondimento storico, che colloca Camillo Togni nel panorama più ampio della musica italiana della seconda metà del Novecento.