The Art of British Song. Concerto finale della Masterclass a cura di Lorna Windsor – 18-03-2017 ore 17:00

The Art of British Song. Concerto finale della Masterclass a cura di Lorna Windsor – 18-03-2017 ore 17:00

 

 

 

The Art of British Song

Concerto finale della Masterclass a cura di Lorna Windsor

Sabato 18 marzo 2017, ore 17:00

– Auditorium del Carmine –

Ingresso libero

 

 

 

Il concerto mette in scena il frutto del lavoro svolto dagli allievi durante la Masterclass tenuta dal celebre soprano inglese Lorna Windor, che da sempre si dedica con particolare cura alla letteratura liederistica. Verranno quindi interpretati esempi della Song inglese, affrontando autori come Ralph Vaughan Williams, Gerald Finzi, George Butterworth, Roger Quilter e Benjamin Britten.

 

 

Lorna Windsor: nata nel Kent in Gran Bretagna, ha studiato pianoforte e viola; quindi si è diplomata in canto e pianoforte alla Guildhall School of Music and Drama di Londra perfezionandosi nel repertorio liederistico con Elisabeth Schwarzkopf e con Graziella Sciutti a Londra, con Hans Hotter a Vienna e con Gérard Souzay a Parigi. Tra i numerosi premi ricevuti: a Londra, il Premio Miriam Licette per la Mélodie française e quello della Royal Society of Arts per il Lied tedesco. Ha realizzato molte incisioni discografiche eseguendo pagine della letteratura liederistica, genere da lei fortemente prediletto ed idoneo come linguaggio musicale. Ha, inoltre, al suo attivo, l’interpretazione di molti ruoli mozartiani: Venere (“Ascanio in Alba” inciso per la Naxos), Donna Anna (“Don Giovanni") a Glyndebourne per la regia di D. Warner, Despina in Così fan tutte diretta da Claudio Abbado e sempre nella stessa opera, per la regia di Giorgio Strehler. Con la produzione di Strehler del Piccolo Teatro di Milano, ha cantato a Roma, Pechino, San Pietroburgo e Mosca. Per il Teatro Massimo di Palermo, ha cantato alcune rarità del Settecento: “L’Osteria di Marechiaro” e “L’idolo cinese” di Paisiello, “Le astuzie femminili” di Cimarosa, “La cambiale di matrimonio” di Rossini, tutte con la regia di Graziella Sciutti. Attiva anche nella musica barocca, ha cantato con Frans Bruggen e sotto la direzione di G. Leonhardt ha interpretato alcune pagine di J.S. Bach. Ha interpretato ‘Il Combattimento di Tancredi e Clorinda’ di Monteverdi a Praga, Vienna, Budapest, Mantova,ecc, e Euridice in ‘Euridice’ di J. Peri al TMP Châtelet a Parigi. Inoltre ha inciso in compact disc Mottetti di Versailles di Blanchard. Tra gli altri ruoli da lei interpretati: Ermione a Glyndebourne, Norina nel Don Pasquale a Verona, The Banquet (Genova, Firenze, Roma, ecc), e Garibaldi en Sicile (Panni) al Teatro di San Carlo di Napoli, L’Enfant et les Sortilèges (con D.Abbado) a Verona,Ancona, ecc, “Orphée aux Enfers” (Offenbach, con J. Lavelli a Parigi), Oscar (“Un Ballo in Maschera”), Sophie (“Der Rosenkavalier”) di R. Strauss, e Pamina (“Il Flauto Magico”). Lorna Windsor è una specialista della musica contemporanea, scelta da molti compositori della giovane generazione come interprete ideale, oltre ai compositori quali Crumb, Kurtag, Messiaen... il suo ultimo CD di opere di Cage è stato lodato dalla stampa internazionale, e tra gli altri cd opere di Ghedini, Malipiero, Casella, poi Togni, e Cole Porter.