Parole da ascoltare: Mia Martini. Almeno tu nell’universo. Presentazione del libro di Salvatore Coccoluto e concerto – 11-03-2017 ore 17:00

Parole da ascoltare: Mia Martini. Almeno tu nell’universo. Presentazione del libro di Salvatore Coccoluto e concerto – 11-03-2017 ore 17:00

 

 

Parole da ascoltare

MIA MARTINI.

ALMENO TU NELL'UNIVERSO

Sabato 11 marzo 2017, ore 17.00

PER LA FESTA DELLA DONNA

– Auditorium del Carmine –

Ingresso libero

 

 

Presentazione del libro di Salvatore Coccoluto, Mia Martini. Almeno tu nell’universo (Reggio Emilia, Imprimatur, 2015). Incontro con l'autore e Lucia Brighenti

Concerto con i successi di Mia Martini rielaborati da Emilio Ghezzi e interpretati dagli studenti del corso di Canto Popular del Conservatorio di Musica "Arrigo Boito"

 

 

Dai primi passi nel difficile mondo della musica ai successi indimenticabili degli anni Settanta, dall'abbandono delle scene degli anni Ottanta al ritorno con la splendida "Almeno tu nell'universo", presentata sul palco di Sanremo in una esibizione da brividi. E ancora la riconciliazione con la sorella Loredana, la carriera in ascesa e poi la morte improvvisa, tragica, assurda. Con un racconto commovente e documentato, anche attraverso interviste esclusive, il libro di Salvatore Coccoluto ripercorre la carriera musicale di Mia Martini e le sue vicende familiari e private, che tanto hanno inciso sulla forza espressiva di questa interprete eccezionale. Se ne parlerà con l'autore, intervistato dalla giornalista Lucia Brighenti.

L'incontro sarà completato dalla proiezione di video, spezzoni di interviste storiche e dal concerto affidato agli allievi di canto popular del Conservatorio di Musica "Arrigo Boito", che interpreteranno alcuni successi di Mia Martini rielaborati per loro da Emilio Ghezzi.

L'appuntamento organizzato dal Conservatorio di Musica "Arrigo Boito" ha il patrocinio del Comune di Parma ed è inserito in "Parole da ascoltare", ciclo di incontri-concerto finalizzati a presentare le novità editoriali di argomento musicale. L'evento fa anche parte di "Otto marzo e dintorni", fitto calendario di iniziative dedicato alle donne, coordinato dall'Assessorato alle Pari Opportunità del Comune di Parma.