Parole da ascoltare: Dmitrij Šostakovič, trascrivere la vita intera. Presentazione del libro con Enzo Restagno, Pierpaolo Maurizzi e Michele Ballarini – 06-05-2017 ore 17:00

Parole da ascoltare: Dmitrij Šostakovič, trascrivere la vita intera. Presentazione del libro con Enzo Restagno, Pierpaolo Maurizzi e Michele Ballarini – 06-05-2017 ore 17:00

 

 

 

Parole da ascoltare

Dmitrij Šostakovič

Trascrivere la vita intera

Sabato 6 maggio 2017, ore 17.00

– Auditorium del Carmine –

Ingresso libero

 

Presentazione del libro di Dmitrij Šostakovič, Trascrivere la vita intera. Lettere 1923-1975 (Milano, Il Saggiatore, 2006) con Enzo Restagno, Pierpaolo Maurizzi e Michele Ballarini 

Concerto con musiche di Dmitrij Šostakovič interpretate dagli studenti del Biennio Specialistico di Musica da Camera del Conservatorio della classe di PIERPAOLO MAURIZZI

 

 

 

Trascrivere la vita intera traccia le tappe di un'autobiografia, attraverso le lettere di Dmitrij Šostakovič integrate e raccordate dagli interventi della curatrice Elizabeth Wilson. Dal testo è possibile estrarre preziosi dettagli sulla formazione e sulle prime esperienze artistiche di Šostakovič, sulla gestazione e la genesi delle sue opere, sugli intensi rapporti affettivi e intellettuali con amici e maestri, con compositori più giovani e con gli allievi, oltre che con interpreti del calibro di David Ojstrach e Mstislav Rostropovic. Sono pagine attraversate dagli echi della guerra, dalle difficoltà della vita sotto il regime sovietico e dal rapporto sofferto e ambivalente del compositore con l'establishment, che fu causa delle alterne fortune della sua musica in patria - dalla caduta in disgrazia nei duri anni dello stalinismo alla successiva riabilitazione - prima che Dmitrij Šostakovič fosse definitivamente consegnato alla storia del Novecento. 

Alla presentazione del libro, a cura di Enzo Restagno, Pierpaolo Maurizzi e Michele Ballarini, seguirà un concerto con musiche di D. Shostakovich interpretate dagli studenti del Biennio Specialistico di Musica da Camera del Conservatorio della classe di Pierpaolo Maurizzi. L'incontro è inserito in "Parole da ascoltare", ciclo di incontri-concerto organizzati dal Conservatorio di Musica "Arrigo Boito" di Parma, finalizzati a presentare le novità editoriali di argomento musicale.

 

 

ENZO RESTAGNO ha studiato musica e filosofia a Torino e a Vienna. Ha insegnato Storia della musica al Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Torino per 37 anni. Ha svolto attività di critico musicale per quotidiani e periodici fra i quali “Stampa sera”, “La Repubblica”, “Le Monde de la Musique”, “Die Zeit”, “L’Espresso”. Ha realizzato trasmissioni radiofoniche e televisive per la RAI, Radio France, Westdeutsche Rundfunk, BBC. Ha tenuto conferenze e masterclass per istituzioni musicali e università in Europa, USA e Asia. Nella sua attività di studioso si è rivolto con particolare attenzione alla musica moderna e contemporanea delle quali è considerato uno degli specialisti più eminenti a livello internazionale. I libri che ha dedicato a Luigi Nono, Luciano Berio, Hans Werner Henze, Elliott Carter, Ligeti, Xenakis, Petrassi, Donatoni, Sofia Gubaidulina, Alfred Schnittke, Steve Reich, Louis Andriessen, Peter Maxwell Davies, Arvo Paert sono stati spesso tradotti in varie lingue. Come riconoscimento di questa competenza, le Edizioni Ricordi di Milano lo hanno nominato consulente artistico per le edizioni di musica contemporanea. All’attività di didatta e studioso Enzo Restagno ha affiancato quella di organizzatore musicale. Dal 2007 è stato direttore artistico del Festival MiTo SettembreMusica.