L’interpretazione del repertorio di Mozart, Haydn e delle prime sonate di Beethoven alla luce delle nuove acquisizioni musicologhe. Masterclass con la M. Emilia Fadini – 11/12-02-2016

L’interpretazione del repertorio di Mozart, Haydn e delle prime sonate di Beethoven alla luce delle nuove acquisizioni musicologhe. Masterclass con la M. Emilia Fadini – 11/12-02-2016

L’interpretazione del repertorio di Mozart, Haydn e delle prime sonate di Beethoven alla luce delle nuove acquisizioni musicologhe.

Masterclass con la M. Emilia Fadini

Giovedì 11 e venerdì 12 febbraio 2016

Parma, Conservatorio di Musica "Arrigo Boito"

 

 

 

Calendario:

- giovedì 11 febbraio 2016 dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 16:00 alle 18:00, Auditorium del Carmine;

- venerdì 12 febbraio 2016 dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 16:00 alle 18:00, Auditorium del Carmine;

 

 

Descrizione:

La masterclass ha l’obiettivo di offrire agli studenti l’occasione di approfondire i criteri interpretativi storici relativi al repertorio del tardo Settecento fino ai primi decenni dell’Ottocento, secondo le più recenti acquisizioni della musicologia. La lettura delle composizioni di Haydn e Mozart, bagaglio culturale di tutti i pianisti, è infatti troppo spesso ancorata ad una tradizione novecentesca che non tiene conto dei recenti sviluppi della ricerca musicologica.

 

Emilia Fadini svolge attività concertistica al clavicembalo e al pianoforte storico, unitamente alla ricerca musicologica. Ha pubblicato diversi saggi e articoli riguardanti l’interpretazione della musica antica, da quella rinascimentale a quella del primo Ottocento. Per la Casa Ricordi ha pubblicato le composizioni per clavicembalo di Alessandro Poglietti e cura la nuova revisione critica delle Sonate di Domenico Scarlatti. E’ autrice, in collaborazione con Alda Bellasich, di due saggi: uno sulla storia della notazione per gli strumenti a tastiera fra il XIV e il XVIII secolo e l’altro sulle diteggiature antiche, (Il clavicembalo Torino, EDT, seconda ediz. 2005). Recentemente, in collaborazione con Maria Antonietta Cancellaro, ha pubblicato “L’accentuazione in musica - Metrica classica e norme sette-ottocentesche”, edito da Rugginenti, Milano, 2009. La Casa discografica Stradivarius le ha affidato la direzione dell’integrale delle Sonate di Domenico Scarlatti che prevede la collaborazione di diversi clavicembalisti italiani. Suoi sono il primo, il quinto e l’undicesimo volume della raccolta. Docente di clavicembalo al Conservatorio “G. Verdi” di Milano fino al 1991, insegna attualmente clavicembalo, clavicordo e pianoforte storico presso la Scuola Musicale di Milano. E’ Direttore artistico dell’Associazione Musicale “Monti e Mousiké” con sede in Parzanica BG.

 

Per informazioni : Prof. Giorgio Dellarole, giorgio.dellarole@conservatorio.pr.it