La musica antica europea e la nostra pratica moderna. Seminario a cura di Giorgio Pacchioni – 17-01-2019

La musica antica europea e la nostra pratica moderna. Seminario a cura di Giorgio Pacchioni – 17-01-2019

 

 

La musica antica europea

e la nostra pratica moderna

Aspetti della teoria musicale

del Rinascimento e Barocco

Seminario a cura di Giorgio Pacchioni

Giovedì 17 gennaio 2019

Parma, Auditorium del Carmine

 

 

 

Calendario:

- Giovedì 17 gennaio 2019 dalle 11:00 alle 13:00 e dalle 14:00 alle 18:00, Auditorium del Carmine;

 

Descrizione:

Il seminario affronterà le seguenti tematiche:

1. La battuta ovvero tatto

2. Segno del Tempo e segno del Tatto

3. Regole sulla perfezione della Breve

4. La Prolazione perfetta

5. La lettura musicale, esacordo e mutazioni

6. La Cadenza

7. Proporzioni, Sesquialtere, Emiolie e Meliola

8. I segni delle tripole nel periodo barocco

9. Il Bicinium didattico e sua valenza educativa

10. Il contrappunto alla mente ed alla cartella

11. L’importanza educativa del Basso Ostinato

12. Esempio di Sonate sopra alcuni bassi ostinati (Flauto dolce, Violino e Basso)

13. Diminuzione e ornamentazione “Picciola”

14. Le fondamentali regole di G.Muffat sulla ornamentazione

 

 

Giorgio Pacchioni si dedica intensamente da vari anni a studi musicologici riguardanti la teoria e la prassi esecutiva della musica rinascimentale e barocca. A riguardo, ha pubblicato saggi e opere di carattere didattico/strumentale e un manuale sulla composizione della fuga nel periodo barocco secondo le tecniche di F. A. Vallotti, del quale ha anche curato l’edizione anastatica per la S.P.E.S. del celebre Dies irae (1756). Ha dedicato particolari studi alla didattica musicale professionale e allo studio della composizione “storica”, mosso dallo scopo di recuperare le tecniche didattiche che nel passato venivano impartite ai futuri musicisti professionisti. È autore di diverse pubblicazioni didattiche conosciute nell’ambito della musica antica. È stato ordinario della cattedra di flauto dolce al Conservatorio “G.B. Martini” di Bologna, dal 1976 al 2006. Ha insegnato per diversi anni flauto dolce e musica da camera al corso di musica antica di Urbino (PS) indetto dalla S.I.F.D. e al corso di musica antica di Pamparato (CN) indetto dall’istituto S. Cordero di Pamparato. È anche stato docente di Canto figurato e Contrappunto storico presso i corsi di musica antica indetti dal Centro Culturale Musicale Niccolò Vicentino “Antiqua Musica" con la collaborazione della Regione Veneto, della Comunità Economica Europea (Fondo Sociale Europeo) e del Ministero del Lavoro Italiano. È uno dei maggiori esecutori e studiosi del compositore A. F. Vallotti (1697+1780). Con l’Orchestra barocca di Bologna e l’Ensemble vocale Michelangelo, ha recentemente tenuto vari concerti di importanti opere del Vallotti, quali il Dies Iræ (1756) ed il Gloria in Re Maggiore (1749).

 

 

Per informazioni e iscrizioni:

Prof. Francesco Baroni, francesco.baroni@conservatorio.pr.it