Il Suono Svelato: I due volti di Arnold Schönberg. Guida all’ascolto – 24-10-2017 ore 17:30

Il Suono Svelato: I due volti di Arnold Schönberg. Guida all’ascolto – 24-10-2017 ore 17:30

 

 

Il Suono Svelato

I due volti di Arnold Schönberg

Guida all'ascolto a cura di

Monica Rossetti e Marco Pedrazzi

Martedì 24 Ottobre 2017, ore 17.30

– Auditorium del Carmine –

Ingresso libero

 

 

Arnold Schönberg è senza dubbio uno dei nomi più importanti del frastagliato panorama musicale del Novecento. Il suo nome è legato indissolubilmente alla cosiddetta “Dodecafonia”, termine che ancora oggi (a quasi un secolo di distanza) spaventa tanto gli ascoltatori quanto gli esecutori. Eppure è impossibile ridurre soltanto a questo l’affascinante figura di Arnold Schönberg. Nell’arco di questa guida all’ascolto cercheremo quindi, attraverso la musica e gli scritti del compositore stesso, di delineare il suo profilo attraverso le travagliate fasi della sua vita: cominceremo scoprendo la sua produzione “espressionista” fortemente legata al pensiero e alla pittura di Kandinskij, cercheremo poi di capire brevemente l’importanza della sua produzione prettamente “dodecafonica”, ed infine affronteremo le ultime composizioni sacre per coro appartenenti alla meno conosciuta produzione “americana”. Costretto, in quanto ebreo, ad un esilio forzato in America, Schönberg sembra ritornare a uno stile compositivo meno rigido e più espressivo, abbandonando quel rigore formale quasi sterile della dodecafonia fine a se stessa in virtù di quell’espressività dirompente degli anni giovanili. Lasciamoci travolgere, dunque, dallo Schönberg pre e post-dodecafonico: due facce della stessa medaglia.

Nel corso della Guida verranno fatte ascoltare alcune incisioni di brani sacri di Arnold Schönberg (tra cui Dreimal Thausend Jahre, De Profundis e Moderner Psalm Op. 50 per coro), e pagine pianistiche interpretate dal vivo da Marco Pedrazzi.

 

Monica Rossetti: nata a Taranto nel 1991 comincia a suonare il pianoforte all’età di 6 anni. Nel 2003 intraprende gli studi accademici presso l’Istituto Musicale Pareggiato G. Paisiello di Taranto sotto la guida del M° M. Braconi. Successivamente conclude i suoi studi presso il Conservatorio T. Schipa di Lecce seguita dai Maestri C. Gallo, P. Epifani e F. Mammana. Questi anni l’hanno portata a seguire masterclass con illustri maestri come R. Cappello ed E. Fadini con esibizioni in diverse rassegne musicali. Parallelamente agli studi musicali si laurea nel 2015 in Beni Culturali presso l’Università del Salento. Laureanda in Musica da Camera presso il Conservatorio Arrigo Boito di Parma è studentessa sotto la preziosa guida dei Maestri L. Bartali e P. Maurizzi. Durante gli anni cameristici ha seguito masterclass di illustri maestri nel panorama internazionale come A. Miodini,I. Rabaglia, K. Lessing, C. Grante, A. Bambace, E. Fadini, E. Baiano, M. Guidarini. Attualmente frequenta il Triennio di primo livello della scuola di Direzione d’Orchestra presso il Conservatorio Arrigo Boito di Parma sotto la guida del M° P. Veneri.

Marco Pedrazzi (Bologna, 1994) si laurea in pianoforte con lode e menzione d’onore presso l’ISSM Vecchi-Tonelli di Modena. Studia composizione con il M° Giacometti e frequenta il biennio di musica da camera con il M° Maurizzi presso il Conservatorio di Parma. Ha partecipato alle masterclasses dei Maestri De Simone, Miodini, Lessing, Simoncini, Boselli, Camicia, ed è salito sul podio di diversi concorsi. Dedito alla divulgazione musicale con “lezioni concerto” e video su YouTube, ha composto per la RAI la colonna sonora del documentario “Quanto resta della notte?”.