I Concerti del Boito: Omaggio a Claude Debussy – 20-02-2018 ore 20:30

I Concerti del Boito: Omaggio a Claude Debussy – 20-02-2018 ore 20:30

 

 

 

I Concerti del Boito

Omaggio a Claude Debussy

Martedì 20 Febbraio 2018, ore 20.30

– Auditorium del Carmine –

Ingresso libero

 

Arpe: Emanuela Degli Esposti, Agatha Bocedi, Agnese Contadini

Flauti: Anna Mancini, Jessica Gabriele

Viola: Leonardo Bartali

Pianoforte, celesta: Pierpaolo Maurizzi

Voce recitante: Bianca Maria Bolzoni

 

 

 

Claude Debussy (1862-1918)

Sonate pour flȗte, alto et harpe (1915)

Flauto: Anna Mancini

Viola: Leonardo Bartali

Arpa: Emanuela Degli Esposti

 

Danse Sacrée et Danse Profane (1904)

(versione par l'auteur per arpa e piano)

Arpa: Agatha Bocedi

Pianoforte: Pierpaolo Maurizzi

 

Les Chansons de Bilitis (1901)

Testo poetico di Pierre Louÿs

Voce recitante: Bianca Bolzoni

Arpe: Emanuela Degli Esposti e Agnese Contadini

Flauti: Anna Mancini e Jessica Gabriele

Celesta: Pierpaolo Maurizzi

 

 

Leonardo Bartali ha studiato alla Scuola di Musica di Fiesole sotto la guida dei Maestri Piero Farulli e Fabrizio Merlini. Ha frequentato i corsi di Quartetto del Maestro Piero Farulli all'Accademia Chigiana di Siena e del Maestro Dino Asciolla all'Accademia di Città di Castello. Ha frequentato inoltre le lezioni del Maestro Milan Skampa e del Maestro Augusto Vismara, col quale ha conseguito il Diploma Accademico di II Livello. Leonardo Bartali è stato il fondatore del Quartetto Elisa che si è formato alla scuola di Franco Rossi, seguendo i suoi corsi a Venezia, Città di Castello e Sesto Fiorentino, ed ha avuto ulteriori maestri in Rudolf Barshai, Norbert Brainin e Salvatore Accardo. Il quartetto ha ottenuto la Borsa di Studio “Franco Rossi”, la Menzione Speciale al III Premio Paolo Borciani, il I Premio Assoluto al X Concorso Internazionale “Provincia di Caltanissetta”, il II Premio Assoluto al XVII Concorso Nazionale “F. Cilea” di Palmi, il Diploma di Merito al XIII Concorso Internazionale di Musica da Camera di Trapani, la selezione per il VII Concorso Internazionale per Quartetto d’archi presso il Banff Centre of Fine Arts in Alberta (Canada). Fra le Società che hanno ospitato il Quartetto Elisa vi sono il Teatro Comunale di Firenze, gli Amici della Musica di Firenze e Perugia, la Società del Quartetto di Vercelli, il Teatro dei Filodrammatici di Milano, la G.O.G. di Genova, l’Associazione Filarmonica Umbra, il Festival delle Nazioni di Città di Castello. Il Quartetto Elisa ha inciso per le case discografiche Frame, Antes Concerto e Dynamic, con ottime recensioni su Amadeus, CD Classica e Strad. Leonardo Bartali suona in molte orchestre italiane, come prima viola e come solista, è molto attivo anche con gruppi da camera e nel repertorio contemporaneo. E’ docente di Musica da Camera presso il Conservatorio Arrigo Boito di Parma.

 

Emanuela Degli Esposti ha studiato a Bologna con A.Schirinzi e a Tel Aviv con J.Liber. Premiata in vari concorsi, ha suonato con l’Orchestra del Maggio Fiorentino, le Orchestre della RAI di Napoli e Milano e la RSI di Lugano (con Mehta, Prètre, Muti, Gavazzeni, Oren, Chailly, Inbal, Berio, Ficher) Ha inciso per Fonit Cetra, Camus, Tactus, Bottega Discantica. La Tosca ed eseguito le principali composizioni per arpa e orchestra. Le sue pubblicazioni UT Orpheus sono state inserite nei principali concorsi d'Arpa (Israel Harp Contest, American H.S, Monaco). Autrice di un testo su C.P.E.Bach, ha più volte eseguito in concerto la sua trascrizione della “Ciaccona” di J.S.Bach. Titolare della cattedra di arpa al Conservatorio A.Boito di Parma, ha fatto parte della giuria di prestigiosi Concorsi internazionali (Israel International Harp Contest, Monaco, Belgrado, Rencontres Internationales de La Harpe en Ile de France) e tenuto concerti solistici e master alla Chamber Opera di San Pietroburgo, al Royal College di Londra, al Real Conservatorio di Madrid, nelle Accademie di Belgrado, Bucarest, Riga, Sofia, Lugano, Chigiana, Tadini, nell' Assisi Umbria Festival, a Villa Medici Giulini e in vari Conservatori italiani. Suona in duo dal 2005 con Ieuan Jones e dirige l'Orchestra d'Arpe Leonardo Primavera. Presidente dell'Associazione Italiana dell'Arpa, è direttrice artistica dell'International Harp Contest in Italy & Festival Suoni D'Arpa dal 2011. Insieme a Miho Kamiya e alla violinista Daniela Nuzzoli ha inciso per Tactus (2018) un programma di musiche dell'arpista e cantante Vito Giuseppe Millico, vissuto nella seconda metà del settecento.

 

Anna Mancini ha iniziato lo studio della musica con Alvaro Rossi e in seguito si è diplomata in flauto al Conservatorio “Arrigo Boito” di Parma e in didattica della musica al Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Milano. Diploma d’onore all’Accademia Chigiana di Siena nella classe di Severino Gazzelloni, si è poi perfezionata a Vienna con Wolfang Schulz, a Venezia con Renate Greiss, a Basilea con Aurèle Nicolet. Ha curato varie edizioni di musiche strumentali italiane del ‘700 e dell’800. Ha collaborato con l’Orchestra Sinfonica di San Remo. Con diverse formazioni cameristiche ha suonato in Italia, in Europa, nelle Americhe e in Asia, effettuandovi anche numerose registrazioni per diverse emittenti radiofoniche e televisive. Ha eseguito prime assolute di Franco Margola, Gianfranco Maselli, Daniele Zanettovich, Barbara Rettagliati, Caroline Ansink e Jean Guillou, del quale ha inciso musiche inedite in un cd monografico della casa Augure ( eccellente 5 diapason). Ha tenuto Master–class nelle Università di Miami, Philadelphia, New York, Algeri, Rio de Janeiro, Buenos Aires. E’ docente di flauto al Conservatorio “Arrigo Boito” di Parma.

 

Pierpaolo Maurizzi - Lidia Proietti, Piero Guarino e Dario De Rosa sono stati i suoi maestri. Fecondi si sono rivelati gli incontri con il Trio di Trieste, Pierre Fournier, Detlef Kraus, Franco Gulli e Maureen Jones. Dall’affermazione al Concorso J. Brahms di Amburgo nel 1983 ha fondato il Trio Brahms e dedicato la sua vita musicale alla musica da camera. Nel 1992 assieme a Giulio Giannelli Viscardi ha fondato “Musica a Villa Albrizzi” Nel 1998 ha debuttato al Teatro Massimo di Palermo con il Pierrot Lunaire e i Brettl-Lieder di Schönberg per la regia di Peter Stein. A seguito di questa straordinaria esperienza ha fondato l’Überbrettl-Ensemble. Nel 2006 è stato invitato a dirigere l’ Accademia Neue Musik di Bolzano con cui ha debuttato inaugurando l’edizione della Biennale Danza di Venezia con “Illuminata” di Arnaldo De Felice e la coreografia di Ismael Ivo. Si è esibito in Europa, Stati Uniti (esordendo al Dag Hammarskjöld Auditorium dell’O.N.U a New York) Canada e America del Sud. E’ regolarmente invitato alle Festspiel-Kammerkonzert della Bayerische Staatsoper di Monaco, e nei Festival di Salisburgo, Recklinghausen, Hannover, Gmunden, Praga, Guanajuato, Manaus, Oporto, Palermo e ancora alle Wiener Festwochen, Ravenna Festival, Bologna Festival, Festival Monteverdi di Cremona, Biennale di Venezia, Festival A. B. Michelangeli di Brescia e Bergamo, Estate Chigiana di Siena e al Festival delle Nazioni di Città di Castello dove tiene regolarmente il corso di Musica da Camera. Come solista ha suonato sotto la direzione di U. Benedetti Michelangeli, M. Eichenholz, P. Hirsch, G. Magnanensi, K. Martin ed E. Pomarico. Da oltre 10 anni suona in duo con Yves Savary. Condivide la gioia di fare musica con Alberto Miodini, Rainer Honeck, Kolja Lessing, Luigi Mazza, David Schultheiß, , Emma Parmigiani, Ivan Rabaglia, Olga Arzilli, Adrian Mustea, Enrico Bronzi, Mattia Petrilli e Andreas Schablas,. Dal 1996 al 2016 ha diretto l’Ensemble da Camera del Conservatorio Boito. A questo complesso hanno partecipato più di 250 giovani musicisti provenienti da oltre 20 paesi. Il suo pensiero musicale si è arricchito grazie ai confronti con il compositore Ernesto Rubin de Cervin, il matematico Luigi Caprioli, il regista Peter Stein, il teologo Giuseppe Barzaghi e il sociologo Hans Glauber.

 

Agatha Bocedi, giovanissimo talento dell'arpa, ha conseguito nel 2017 il 1° premio al Concours Français de la Harpe (Limoges) e al Rencontres Internationales de la Harpe en Ile de France (Paris) e il 3° premio al Concurso Internacional de harpa do Porto (Portugal). Sempre in qualità di solista, ha vinto nel 2015 il 1° premio nei concorsi: International Harp Contest in Italy Suoni d’Arpa, Giovani in Crescendo (Pesaro) e   Internazionale Giovani Strumentisti (Povoletto, Udine); nel 2014 il 1° premio Concorso Internazionale Giovani Musicisti (Treviso); nel 2013 il 1° premio nei concorsi Ponti & Torri (Roma) e Internazionale di Esecuzione Musicale (Bellagio); nel 2011 il 1° premio al Concorso Musicale Città di Guastalla Giovani Talenti; nel 2010 il 1° premio al Concorso Internazionale Giovani Musicisti A.Salieri (Legnago); nel 2009 il 1° premio nei concorsi Esecuzione Musicale Città di Riccione, Nazionale D.Ridolfi (Pietrasanta), Parma Lirica Giovani Talenti e V Concorso Carpineti in Musica; nel 2008 il 1° premio nei concorsi Internazionale di Esecuzione Musicale Città di Padova e Internazionale Rovere d’oro (Imperia). Agatha studia al Conservatorio Arrigo Boito di Parma sotto la guida di Emanuela Degli Esposti e fa parte dell’ensemble di arpe “Leonardo Primavera”. Ha partecipato alle masterclass di Umbria Estate ad Assisi, all’Accademia Tadini di Lovere e a Villa Medici Giulini tenute da E.Degli Esposti, alle master presso il Conservatorio di Parma con I.Jones, L. Belmondo, M.Mendez, M.Felletar, J.Suvorova, al workshop di ritmica e improvvisazione con L. Almada e V.Zitello; alle master Class di M.Carboni e M.Rayan. Ha partecipato alle rassegne dei Piccoli Talenti in Musica a Modena e ha già al suo attivo una intensa attività concertistica al Teatro Valli di Reggio Emilia, Teatro Regio di Parma, Teatro Verdi di Busseto. Recentemente ha eseguito il Concerto in sib magg. di Haendel con l’Orchestra da Camera dell’Associazione Musicale “Adagio Furioso” e le Danses di Debussy con Pierpaolo Maurizzi.

 

Bianca Maria Bolzoni ha iniziato lo studio dell’arpa all’età di sette anni con Eddi De Rossi presso la Scuola Civica dell’Istituto Superiore di Studi Musicali “ Claudio Monteverdi” di Cremona. In soli sette anni si è diplomata in arpa classica al Conservatorio Arrigo Boito di Parma sotto la guida di Emanuela Degli Esposti e attualmente frequenta il corso di Diploma Superiore d’Esecuzione presso L’Ecole Normale de Musique Alfred Cortrot di Parigi con l’arpista Nicolas Tulliez e con Chantal de Bouchy per musica da camera. Nel contempo frequenta i corsi di Musica e Musicologia all’università Paris Sorbonne IV. Ha fatto parte dell’Ensemble di Arpe “Leonardo Primavera” di Parma diretto da Emanuela Degli Esposti ed è stata prima arpa dell’Orchestra Giovanile di Cremona diretta da Giovanni Battista Columbro. Ha collaborato con il Maestro d’organo Fausto Caporali, con l’Orchestra Italiana di Arpe di Cosenza, con l’orchestra di fiati “Amilcare Ponchielli”, con la Scarsdale High School Orchestra di New York diretta da Amédée Williams, con l’attrice e regista Daniela Coelli e con il soprano Anna Piroli. Fra i suoi riconoscimenti ci sono il primo premio al XIII e al XX “ Concorso Musicale Enrico Arisi” di Ostiano come solista e in formazione cameristica; il terzo premio al III “Concorso Internazionale Festival di Bellagio e del Lago di Como” e il Diploma di Merito nell’ambito del progetto della Commissione Europea “Arte come identità Culturale” patrocinato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri. Ha seguito corsi di perfezionamento con Bernard Andrés, Letizia Belmondo ,Ieuan Jones, Lincoln Almada, Vincenzo Zitello, Melinda Felletàr, Maria luisa Ryan, Ion Ivan Roncea, Marcella Carboni, Jekaterina Suvorova e Anne Ricquebourg. Collabora con la redazione di IN CHORDIS, la rivista online dell’Associazione Italiana dell’Arpa e con la rivista MusicVoice per la sezione Musica Classica. Ha inoltre seguito i corsi di musica da camera con Pierpaolo Maurizzi e con Eleonora Carapella presso l’Associazione concertistica” Paola Manfredini”.

 

Agnese Contadini ha cominciato all'età di sei anni gli studi di arpa all'Istituto Musicale Sammarinese, sotto la guida della Professoressa Romana Barioni dove ha studiato fino al 2013. A 12 anni ha tenuto il suo primo recital solistico, interamente di arpa classica, al quale hanno seguito numerose esibizioni e recital sia solistiche che di musica da camera. Ha vinto numerosi concorsi Nazionali ed Internazionali, il primo a otto anni; infatti nel 2006 si è classificata prima al quarto concorso L. Zannucoli a Sogliano sul Rubicone, e nel 2007 si è classificata prima alla nona edizione del Premio Musicale “A. Gori “ a Sarteano (SI). Nel 2008 ha vinto il primo premio al VI Concorso Nazionale Città di Riccione. Nel 2009 ha vinto il Primo Premio assoluto al 2° Concorso Nazionale di Esecuzione Musicale "Città Piove di Sacco" (PD) così come ha ottenuto il primo premio assoluto al 7° Concorso nazionale per giovani musicisti "Luigi Zanuccoli" a Sogliano al Rubicone. Nel 2010 si è aggiudicata il primo premio assoluto al XIX Concorso “Riviera della Versilia Daniele Ridolfi", nella sezione arpa. Nel 2011 si è classificata seconda al 2° concorso Internazionale “Antonio Salieri” a Legnago e prima al concorso Internazionale di Interpretazione Musicale a La Spezia. Nel 2012 ha vinto il primo premio al 3° concorso Internazionale “Antonio Salieri”, che si è svolto a Verona in occasione della 1° Fiera della Musica Classica. Nel 2013 ha ottenuto l’idoneità alla Orchestra Giovanile Italiana di Fiesole. Nel 2014 si è classificata prima al Concorso internazionale di esecuzione musicale che si è svolto a Castel Ritaldi (PG). Nel 2015 si è classificata prima al “19 ° Concorso Internazionale per Giovani Strumentisti” svoltosi a Povoletto (UD). Nel 2016 si è classificata prima, vincendo anche il premio “Mirella Vita”, al concorso internazionale Suoni d’Arpa, grazie al quale potrà esibirsi a Firenze. Fa parte della “Young Musicians' European Orchestra”, diretta dal Maestro Paolo Olmi. Ultimamente ha suonato a Milano e a Lucca sulla collezione di arpe storiche Erard della Marchesa Fernanda Giulini, ed ha suonato Danses di Debussy con l’accompagnamento dell’orchestra Toscanini. Agnese attualmente ha appena concluso gli studi presso il liceo Classico Giulio Cesare Manara Valgimigli a Rimini, e sta proseguendo gli studi di arpa al Conservatorio di Parma dove sta frequentando il terzo anno del triennio accademico di primo livello nella classe della Professoressa Emanuela Degli Esposti.

 

Jessica Gabriele, nata a Montecchio Emilia il 29/11/1996 è attualmente iscritta al terzo anno del triennio di primo livello al conservatorio A. Boito di Parma, nella classe della M° Anna Mancini. Ha al suo attivo numerosi concerti di musica da camera che vanno dal repertorio barocco a quello moderno. E’ la flautista del gruppo di musica prevalentemente contemporanea “AurorAEnsemblE” con cui ha recentemente suonato a Modena, Desenzano del Garda, Lovere e Milano al museo del ‘900 e con il quale ha inciso il CD “Lievi respiri d’Aurora”. Attualmente è flautista nelle orchestre dei M° Petr Zejfart, Pietro Veneri, Alberto Martelli e nell’orchestra di musica contemporanea diretta dal M° Danilo Grassi. Recentemente ha suonato come primo flauto nell’orchestra del conservatorio di Parma diretta dal vincitore del X concorso di direzione d’orchestra “Arturo Toscanini”, il M° Woong Cha, in cui ha eseguito opere inedite di Arturo Toscanini in prima nazionale, a Parma e Modena. Inoltre negli ultimi mesi ha suonato a diversi festival tra cui il Verdi OFF; il Wikiclassica.mo e le celebrazioni del 150esimo anniversario dalla Nascita di Toscanini. Tra i vari concorsi vinti vi sono il “Lodovico Agostini” di Ferrara, “Giuseppe Peloso” di Voghera, il concorso internazionale “Giovani musicisti” di Treviso e l’audizione per poter suonare il concerto in Do k299 di Mozart per flauto, arpa e orchestra (eseguito con l’orchestra del conservatorio di Parma, arpista: Dārta Tiesenkopfa). Tra le Masterclass a cui ha partecipato vi sono quelle di Rien De Reede; Giampaolo Pretto; Luca Manghi; Alfred Rutz; Maurizio Saletti; la Masterclass sul concerto in Do k299 di Mozart tenuta dal M° Lorenzo Montenz; sulla musica da camera dal M° Alberto Miodini e di ottavino dal M° Maurizio Simeoli.