I Concerti del Boito: Claude Debussy e la sua “tavolozza” sonora nel centenario della morte – 19-06-2018 ore 20:30

I Concerti del Boito: Claude Debussy e la sua “tavolozza” sonora nel centenario della morte – 19-06-2018 ore 20:30

 

 

 

I Concerti del Boito

Claude Debussy

e la sua “tavolozza” sonora

nel centenario della morte

Martedì 19 Giugno 2018, ore 20.30

– Auditorium del Carmine –

 

Claudia Rondelli e Pierluigi Puglisi, pianoforte a 4 mani

Alessandra Roselli, voce recitante

Giorgia Abbati, pittura

Rebecca Ceresino, Melissa Giacomuzzi Trepiccione, Erica Annibali, danza

Coreografie di Annarita Pozzessere

Natalia Antonioli, scrittura scenica

 

 

 

Claude Debussy

 

Petite Suite

 

Six épigraphes antiques

 

Prélude à l’apres-midi d’un faune (trascrizione di Ravel)

 

Danse Sacrée et Danse Profane (trascrizione di Benfeld)

 

 

Claudia Rondelli Brillantemente diplomata presso l'Ist.Mus. "O.Vecchi" (MO), prosegue gli studi pianistici con C. Butzberger, P. N. Masi, R. Szidon, A. Lonquich, C. Eschenbach e J. Frantz (Hochschule Amburgo), e di composizione con C. De Pirro. Al Conservtorio “Venezze” (RO) consegue il diploma in Musica Vocale da Camera e il Diploma Accademico di II livello- Musica da Camera- con il massimo dei voti e la lode. Approfondisce il repertorio vocale cameristico con E. Werba, E. Battaglia, D. Fischer-Dieskau, C. Ludwig, W. Moore e I. Gage. Premiata in numerosi concorsi, riceve consensi di pubblico e di critica per l’attività artistica in rassegne e registrazioni in Italia e all’estero (Mantova, Milano, Roma, Siracusa, Berna, Basilea, Amburgo, Monaco, Stoccolma, Malaga, Nicosia, Salisburgo, Tokyo ecc.). Partecipa a progetti e rassegne internazionali di musica contemporanea ed è maestro collaboratore presso istituzioni, teatri, corsi e concorsi. Dirige il Coro di voci bianche “GIRASOLE” (MO). Laureata al DAMS, si dedica occasionalmente all'attività musicologica. Vincitrice di concorso, è docente di Accompagnamento pianistico presso il Conservatorio “Boito” di Parma.

 

Pierluigi Puglisi Si è brillantemente diplomato in pianoforte presso l’Istituto Musicale Pareggiato “Luigi Boccherini” di Lucca sotto la guida di Alberto Dell’Arsina e successivamente si è perfezionato con Antonio Bacchelli, Pina Telara, Luciano Lanfranchi e soprattutto con Aldo Ciccolini. Ha partecipato a numerosi concorsi pianistici ottenendo, fra i vari riconoscimenti, il I premio assoluto alla X Rassegna Pianistica Nazionale “Franz Liszt” di Lucca con la conseguente ammissione ai Corsi Internazionali di Interpretazione Musicale del “Juillet Musical” di Saint-Germain-en-Laye presso Parigi, tenuti da Yvonne Lefebure. Ha tenuto numerosi concerti, come solista ed in formazioni da camera, per importanti associazioni concertistiche nella Repubblica Ceca (Praga), in Germania (Sala Bianca e Sala Rossini di Bad Kissingen, Scuole di Musica di Ingolstadt, Staatische Hochschule für Musik di Trossingen), in Francia (Conservatorio di Vernon) e naturalmente in Italia a Milano (Società dei Concerti), Venezia (Chiesa della Pietà), Roma (Teatro Marcello, Sala conferenze Banca d’Italia, Palazzo Barberini, Villa Torlonia, Sala dell’Immacolata di Piazza S. XII Apostoli, Teatro Keiros), Pisa (Scuola Normale Superiore), Torino (Teatro “Alfieri”, Teatro “Fregoli”, Centro Culturale Italo-Francese, Circolo della Stampa per conto del Congresso Nazionale E.P.T.A.), Firenze (Lyceum e Istituto Francese), Napoli (Teatro S. Carluccio), ecc. Ha registrato per Radio Praga e per il secondo canale della RAI. Per quanto riguarda l’attività didattica è titolare, vincitore di concorso, di una cattedra di Pratica e lettura pianistica presso il Conservatorio “Boito” di Parma ed è responsabile del settore Formazione permanente e ricorrente dello stesso Istituto dopo esserlo stato del settore ERASMUS. Dal 1990 al 2015 è stato direttore artistico dell’Associazione Concertistica “Pina Telara” di Massa.

 

Alessandra Roselli Laureata in Lettere Moderne presso l'Università degli Studi di Pisa, da circa vent'anni sviluppa, come attrice, un percorso auto-formativo di ambito prevalentemente teatrale, frequentando seminari con importanti maestri che hanno segnato il suo cammino, tra cui: Raffaella Giordano, Julie Stanzak, Emma Dante, Mariangela Gualtieri, Giorgio Rossi, Andrea Battistini, Riccardo Caporossi, Natalia Antonioli e gruppoEliogabalo. Determinante per la sua crescita personale è stata l’attività condotta dal 1999 al 2011 con l’Associazione Culturale SKENÉ (di cui è stata socia fondatrice) non solo nell’ambito della produzione teatrale ma anche in quello della promozione, dell’organizzazione e della formazione del pubblico e attraverso la quale ha condotto laboratori teatrali presso diversi Istituti Scolastici e collaborato con vari Enti alla realizzazione di importanti rassegne teatrali su tutto il territorio della Provincia di Massa Carrara.A partire dal 2011, diventa socia fondatrice dell'Associazione Culturale LA NOCE A TRE CANTI (già Libreria Specializzata per Ragazzi), con cui - parallelamente al lavoro-ricerca come attrice e operatrice culturale in spettacoli per adulti e per ragazzi e in progetti di formazione nelle scuole - conduce un capillare percorso di sensibilizzazione del pubblico all'ascolto e alla lettura, attraverso specifiche iniziative di promozione del libro sul territorio regionale in collaborazione con con diverse Biblioteche della Rete Toscana.

 

Giorgia Abbati Nata a Parma l'11 maggio 1996, ha frequentato il Liceo Artistico Paolo Toschi di Parma (corso di Arti figurative) diplomandomi nel 2015 con votazione complessiva di 100/100 con lode. Nel 2013 ha collaborato alla Catalogazione di Beni Culturali durante un tirocinio formativo e partecipato al concorso Arte in arti e mestieri a Suzzara con una scultura. Nel 2014 ha partecipato ad uno stage formativo di scuola lavoro presso il Teatro Regio di Parma (settore scenografia) e presentato una scultura (flagellazione di Cristo) per la Via Crucis della Chiesa di Ramiola. E’ volontaria FAI dal 2015 partecipando come cicerone agli eventi del proprio territorio; nello stesso anno ha frequentato un corso di restauro. Attualmente frequenta l'Accademia di Belle Arti a Bologna (corso di Pittura III anno).

 

Natalia Antonioli Si laurea in Filosofia con 110 e lode presso l’Università degli Studi di Pisa e diventa assistente di importanti registi teatrali tra cui Gabriele Lavia.
Firma la regia (spesso anche il progetto luci e il progetto drammaturgico) di svariati spettacoli con cui viene selezionata per la partecipazione a prestigiose rassegne di teatro. Un suo spettacolo diventa il soggetto di una Tesi di Laurea discussa presso l’Università degli Studi di Siena. Firma la coregia del cortometraggio “Minotauro Film”, selezionato per la partecipazione al Torino Film Festival (1999). Firma varie pubblicazioni in riviste, cataloghi e annuari accademici. Partecipa come relatrice a convegni nazionali ed internazionali, conferenze e lezioni sul teatro. Cerca di far interagire la sua esperienza teatrale con l’arte contemporanea, elaborando il concetto di microregia: installazione visiva e sonora, sintesi di progetti di regia di testi teatrali. Con una sua microregia vince il primo premio al concorso di arte contemporanea “Autore Donna” e alle sue microregie la Casa Editrice Giunti di Firenze dedica un catalogo. Partecipa a varie mostre collettive e personali di arte contemporanea. Vince il concorso internazionale d’arte “Immaginativa 10x10x10” (2001). Ha insegnato Storia dello Spettacolo, Illuminotecnica, Teatro della Festa e Regia presso le Accademie di Belle Arti di Lecce, Palermo, Reggio Calabria, Venezia, Perugia. Attualmente insegna Regia ed anche Letteratura e Filosofia del Teatro presso l’Accademia di Belle Arti di Carrara.