Fiorenza Cedolins: sulle orme di Renata Tebaldi. Masterclass di canto – 10/11-10-2019

Fiorenza Cedolins: sulle orme di Renata Tebaldi. Masterclass di canto – 10/11-10-2019

 

 

 

Fiorenza Cedolins:

sulle orme di Renata Tebaldi

Masterclass di canto

Giovedì 10 e venerdì 11 ottobre 2019

Conferenza e concerto finali, sabato 12 ottobre 2019, ore 17.00

Auditorium del Carmine del Conservatorio "Arrigo Boito" di Parma

Regolamento per le iscrizioni alle Masterclass del Boito

 

 

 

Calendario:

- Giovedì 10 ottobre 2019 dalle 9:00 alle 19:00, Auditorium del Carmine;

- Venerdì 11 ottobre 2019 dalle 9:00 alle 19:00, Auditorium del Carmine;

 

Descrizione:

La masterclass nasce all’interno della collaborazione tra il Conservatorio di Musica “Arrigo Boito” di Parma e la Fondazione Renata Tebaldi di San Marino, già ospite di “Parole da ascoltare 2018” in occasione del pomeriggio dedicato al celebre soprano pesarese. In particolare la Fondazione desidera offrire questo incontro con Fiorenza Cedolins a 20 studenti delle classi di canto nell’ambito di un cartellone che riunisce alcuni tra i luoghi artisticamente più significativi della vicenda artistica della Tebaldi: il Conservatorio di Parma (luogo della sua prima formazione), il Teatro alla Scala, il Teatro San Carlo, passando per l’Accademia di Santa Cecilia.

La Masterclass, che si propone di lavorare intorno al repertorio praticato da Rentata Tebaldi, si concluderà sabato 12 ottobre alle 17.00 con una Conferenza e concerto aperti al pubblico in cui Fiorenza Cedolins e Michele Ballarini approfondiranno la figura della Tebaldi: la sua carriera, il repertorio, la vocalità. Seguirà il concerto degli allievi partecipanti alla masterclass.

 

 

Fiorenza Cedolins, si accosta, giovanissima, al teatro d’Opera nel 1988.È nel 1993 il suo debutto come protagonista, in Cavalleria Rusticana al TEATRO CARLO FELICE DI GENOVA.Dotata di voce scura, estesa, espressiva e di notevoli capacità d'interprete, sia nel repertorio liricodrammatico di agilità che in quello verista, inizia, quindi, una proficua ed assidua collaborazione con il FESTIVAL DI SPALATO, come cantante ospite. È nella città dalmata che debutta ruoli stilisticamente assai diversi, ma che le consentono di sperimentare le proprie capacità vocali ed artistiche. Percorre così, con non comune duttilità, il repertorio italiano e straniero, da Monteverdi ne Il Combattimento di Tancredi e Clorinda fino a Carmina Burana, dal Mosè rossiniano fino alla Salome di Strauss.Nel 1996, vincitrice del concorso internazionale "Luciano Pavarotti Voice Competition", ha l'opportunità di cantare in Tosca al TEATRO DELL'OPERA DI PHILADELPHIA a fianco del grande Tenore.Nello stesso anno interpreta il ruolodi Santuzza al RAVENNA FESTIVAL, dirige MUTI, regia CAVANI.Nell'estate del 1997, incide, per la KICCO MUSIC, l'opera Gloria di Cilea rappresentata scenicamente al FESTIVAL DI SAN GIMIGNANO.Nell'autunno dello stesso anno, al FESTIVAL DI LIVORNO, al TEATRO VERDI DI PISA e al TEATRO PERGOLESI DI JESI è ancora Santuzza, con la direzione d'orchestra di DE BERNART e con la regia di Marina BIANCHI.A partire dall'ottobre 1997, decide di operare un'attenta selezione del repertorio, privilegiando ruoli lirici e lirico-drammatici di agilità, nei quali meglio si espande generosamente la vocalità calda e scura, peraltro non priva di grandi capacità di modulazione nelle mezze-voci, nei filati e nelle fiorettature, di tipica scrittura belcantistica, ma concedendosi sporadiche, e molto misurate, escursioni nel "grand-opéra" e nel verismo.Attività didattica:Nella sua qualità di docente di canto e di esperta del repertorio operistico internazionale, è membro nelle giurie di concorso e tiene regolarmente Masterclasses, invitata da importanti istituzioni musicali in tutto il mondo, quali:l'Accademia dell’Opera di Firenze, l'Accademia del Festival Puccini di Torre del Lago, il Cantiere Lirico Festival Mascagni di Livorno, il Museo Casa Barezzi di Busseto, l'Istituto Musicale Vittadini di Pavia, l’Accademia dell’Opera di Bologna, Casa Verdi di Milano, Cia Ópera-Concurso Maria Callas di São Paulo (Brazil), l'International Opera Studio di Gijón (Spagna), il Conservatorio della Svizzera Italiana di Lugano (Svizzera Italiana), il Conservatorio Arrigo Boito di Parma. È la responsabile della preparazione vocale del Cantiere Lirico di Livorno, Presidente della Commissione al Concorso Prandelli di Brescia. Presidente della Commissione al Concorso Ottavio Ziino di Roma.

 

 

Per informazioni e iscrizioni:

Prof.ssa Cristina Curti, cristina.curti@conservatorio.pr.it

Regolamento per le iscrizioni alle Masterclass del Boito