Parole da ascoltare: Sergio Endrigo, mio padre. Presentazione del libro di Claudia Endrigo e concert0 – 16-02-2019 ore 17:00

Parole da ascoltare: Sergio Endrigo, mio padre. Presentazione del libro di Claudia Endrigo e concert0 – 16-02-2019 ore 17:00

 

 

 

Parole da ascoltare

Sergio Endrigo, mio padre

Artista per caso

Sabato 16 febbraio 2019, ore 17.00

– Auditorium del Carmine –

Ingresso libero

 

Presentazione del libro

CLAUDIA ENDRIGO, Sergio Endrigo, mio padre Artista per caso

(Milano, Feltrinelli, 2017) 

Claudia Endrigo dialoga con Gino Delledonne e Michele Ballarini

 

Concerto:

Canzoni di Sergio Endrigo rielaborate da Emilio Ghezzi

Interpretate dal Coro di Voci Bianche del Conservatorio "Arrigo Boito" diretto da Ilaria Poldi, e dagli allievi del Dipartimento Strumenti a Fiato e del corso di Canto Jazz indirizzo Popular del Conservatorio “Arrigo Boito”

 

 

 

“Un’estate fa sono tornata a Pantelleria, dopo più di quarant’anni. Ed è stato come se avessi rivisto mio padre là, in quel mare dove era stato felice e spensierato. Quel mare che era il nostro elemento naturale. Avevo bisogno di ripercorrere anche la mia vita attraverso la sua. Per questo era necessario immergermi nei ricordi, nelle testimonianze, nei racconti di quanti hanno conosciuto mio padre. Un viaggio unico, a volte doloroso, a volte bellissimo.”

Nessuna figlia accetta di credere che il proprio padre sia un uomo triste. Questa storia inizia così, dal bisogno di capire quali erano i pensieri, le immagini, i ricordi di un padre che scriveva canzoni struggenti e che, a sentire amici e colleghi, aveva una vena profonda di malinconia. Un padre famoso che, forse, non si è mai lasciato conoscere fino in fondo. Un padre che non c’è più. Ma di Sergio Endrigo rimangono i luoghi e le persone e, soprattutto, rimane la memoria di Claudia, per ripercorrere la vicenda di un uomo che ha segnato la musica italiana e che forse è stato più apprezzato all’estero che in Italia.

Durante l’incontro, inserito nella rassegna “Parole da ascoltare”, la figlia del Cantautore, Claudia Endrigo, dialoga con Gino Delledonne e Michele Ballarini.

Il racconto sarà accompagnato dalle canzoni di Endrigo rielaborate da Emilio Ghezzi e interpretate dagli allievi del Conservatorio.