Riccardo Sasso si diploma in Violino presso il conservatorio POLLINI di PADOVA con il M° V. PRATO de i SOLISTI VENETI. Studia musica da camera col grande F. Rossi del mitico Quartetto Italiano alla scuola Superiore di Pescara e a Fiesole. Riccardo Sasso è un violinista dell'Orchestra d'archi Italiana guidata, diretta e ispirata fin dalla sua formazione dal violoncellista MARIO BRUNELLO, vincitore della medaglia d'oro al concorso TCHAIKOVSKI di Mosca.Dopo un lungo periodo di studio col grande violoncellista l'orchestra inizia a suonare per importanti Istituzioni concertistiche italiane ed estere come l 'UNIONE Musicale di Torino, la società del Quartetto di Milano, gli Amici della Musica di Firenze, Musica Insieme di Bologna in sale come  l'Auditorium dellla RAI di Torino, la Sala Verdi a Milano, il Parco della Musica a Roma, Il teatro alla Pergola di Firenze, il Teatro Comunale di Bologna  ecc. collaborando con grandissimi artisti come G. Carmignola; G. Sollima, V. Mullova, G Kremer, F. Thiollier, S. Azzolini, G. Pichler, R. Capucon, E. Krilov, M. Rizzi, A. Suwanay, E. Dindo, N. Gutman, R. Tognetti, A. Lonquich, M. Stockhausen, F. Pierre, G. Apap. L'Orchestra, oltre al repertorio classico, affronta lo studio e l 'esecuzione  di molti quartetti come il Rosamunda e la morte e la fanciulla di Schubert ,l'op 95 , l'op 132 e la GROSSE FUGUE di L. v. Beethoven, Rispetti e Strambotti di Malipiero, il Cavaliere di Haydn, Adagio e Fuga  di Mozart, il n. 3 di Schumann, il Kreutzer di Janacek, il quartetto di Verdi, il n. 8 di Schostakovich, Langsamer satz di Webern e poi anche il sestetto Verklarte Nacth di A. Schomberg, l'ottetto di Mendelssohn e Metamorphosen di R. Strauss per 23 archi solisti.

Riccardo Sasso con quest 'orchestra studia ed  esegue anche molte partiture di autori contemporanei come Gubaidulina, Petrassi, Tavener, Solbiati, Castiglioni, Henze, Takemitsu, Ligeti, Sollima, Maderna, Kancheli, Part.

L'Orchestra d'Archi italiana ottiene grande successo di pubblico e di critica.

Il celebre critico musicale L.ARRUGA scrive sul GIORNO di Milano:

“....Sbalorditivi! I giovani strumentisti  d 'arco di Mario Brunello sono degli esecutori meravigliosi. Sembra di ascoltare un gruppo che sia stato selezionato da non si sa quali regioni del mondo , per arrivare alla precisione, alla mobilità continua, alla ricchezza di stili …. “

Mario Messinis sul gazzettino invece scrive:

“...... L'Orchestra è lo specchio fedele delle idee musicale del grande violoncellista. Idee insieme tecniche e strutturali poiché è il pensiero che governa e rende omogeneo l' insieme …. “

Fabio Sartorelli scrive:

“…..dobbiamo dire che l'orchestra d'archi italiana suona come poche orchestre al mondo sanno fare tale è l'affiatamento, la precisione l'intonazione assoluta, l'ampiezza delle dinamiche ...Brunello è un emanazione di questa orchestra, o forse sono una cosa sola ….”

Molti concerti vengono trasmessi su RAI 3  nel programma RADIOTRESUITE, alcuni anche in diretta . L'orchestra effettua anche registrazioni televisive per la RAI e SKY e collabora con molte Università Italiane producendo spettacoli innovativi con la presenza di scrittori e uomini di cultura come A. Baricco, E. De Luca, Philippe Daverio, S. Benni, M. Paolini , M. Gabanelli, M. dell Ongaro.

Riccardo Sasso con l 'Orchestra d' Archi Italiana registra per Fonit, Agorà, Velut Luna, Victor JVC, Egea 8 CD .

Di grande rilevanza sono le collaborazioni :

- nel 2006 con la Kremerata Baltica di Gidon Kremer proprio con il celeberrimo violinista nella veste di solista e concertatore  insieme a Mario Brunello in un tour  Italiano  di  6 concerti;

-nel 2004 con la Kioi Sinphonietta  in un memorabile concerto alla Suntory Hall a Tokyo;

-La partecipazione al festival Enescu a Bucharest nel 2011.

-la tournèe in Sudamerica nel 2008 e le tre tournèe in Asia nel 1999, 2003 e 2004.

Riccardo Sasso ha collaborato con altre orchestre italiane fin dal 1980 svolgendo  attività artistica continuativa  con oltre 1000 fra recite e concerti nei Teatri  italiani di Treviso, Rovigo, Padova, Ferrara, Bergamo, Parma, Modena, Ravenna, Messina, Cosenza, Udine, Novara, Pisa, Livorno, Lucca, Savona, Venezia, Trieste, Savona, Vicenza, Ancona, Catania, Trento Bolzano, Verona ecc. collaborando con direttori come Oren, Arena Campori, Maag, Renzetti, De Bernart, Soudant, Andretta, C Rizzi , Pidò, Pesko, Melles, Campanella, R. Abbado, G. Khunn, Gatti,Tchakarov ecc.

Recentemente ha suonato con L'Orchestra Regionale Veneta nel Concerto di Natale al Senato della  Repubblica Italiana trasmesso in diretta su Rai 1 e davanti alle più alte cariche dello Stato Italiano.

Riccardo Sasso ha insegnato nei Conservatori di Rovigo, Reggio Calabria, Trieste, Firenze e Piacenza. Attualmente insegna al Conservatorio “A. Boito” di Parma.