Curriculum vitae

Claudio Ferrarini, nato a Zurigo, si è diplomato presso il Conservatorio di musica “A. Boito” per accedere successivamente ai Corsi di Perfezionamento di Marcel MOYSE a Boswil (Svizzera).

La sua formazione artistica prosegue alle scuole di Aurèle NICOLET a Basilea, Severino GAZZELLONI ai corsi dell’Accademia Chigiana di Siena (dove ottiene la borsa di studio per merito e il Diploma d’Onore), Wolfgang SCHULZ presso la Wiener Akademie di Vienna con borsa di studio e menzione d’Onore, Conrad KLEMM al Corso di perfezionamento Città di Castello con borsa di studio e menzione, Karlheniz STOCKHAUSEN presso il Teatro Comunale di Bologna.

Vincitore del Concorso nazionale con borsa di studio “A. Casella” del Festival delle Nazioni di Città di Castello, Primo Premio al Concorso Internazionale di Flauto Città di Stresa. Dal 1977 al 1980 è stato primo flauto presso l’orchestra del Teatro Regio di Parma nata in collaborazione al Conservatorio di Parma con la quale ha suonato con i direttori: Kurt Masur, Angelo Campori e Piero Guarino. Come solista ha tenuto recital con: Accademia Sinfonica Teatro Bolsohj di Mosca (Romanze op. 40 e 50 di L.v. Beethoven ), Mozarteum Chamber Soloists (Concerti di Mozart K 313 e 314 ), I Solisti Aquilani (Concerto E. Bach Wq 169), Accademia Filarmonica del Teatro Bellini di Catania (Concerto di Vivaldi), European Soloist (Concerto di Mozart K 299), Orchestra da Camera Benedetto Marcello (Concerti di J.S. Bach BWV 1052, Concerto in sol e re di Quantz, Concerto in re min. di Mendelssohn), Ensemble di Venezia (Concerti a titolo di Vivaldi), Orchestra ProArte Marche (Concerto di Mendelssohn op. 64, Carmen Fantasia di Borne), Orchstra Sinfonica di San Remo (Concerto Fantasia Pastorale di Rodrigo), Joseph Haydn Orchester di Bruch (Concerto Fantasia Pastorale di Rodrigo), Stadtorchesterkonzert Leoben (Concerto di Mercadante), I Sinfonici (Concerti N° 1 e 2 di Campagnoli), Barocco Veneziano (Concerto le Quattro stagioni di Vivaldi), Orchestra da camera Il Quartettone (Concerti a titolo di Vivaldi), Orchestra di Stato del Kazakistan (Concerto Wq 169 di E.Bach, Concerto BVW 1059 di J.S.Bach) Orchestra da camera di Stato di Tirana (Concerto di Mozart K 313) Orchestra Sinfonica di Genova (Concerto N°4 di Mercadante ), Grazer Synphonische Orchster (Concerti a titolo di Vivaldi). La sua attività concertistica lo vede presente ai Festivals musicali Internazionali come il Mozarteum di Salisburgo, Stefaniensaales di Graz, Festival dei Due Mondi di Spoleto, Sala Verdi di Milano, Teatro Regio di Parma, Teatro Monumental de Madrid, Teatro Municipal de Rio, Teatro Leal de Tenerife, Sotheby’s Concerts a Londra e in Giappone alla Salamanca Hall, Orange Hall, Kyoiku Bunka Hall, Suntory Hall. Sue esecuzioni sono state registrate da vari Enti RadioTelevisivi (anche in Mondovisione) come la ORF, ZDR, RSI, RAI, SDR, RTE, ALL India. Ha registrato oltre 80 CD per case multinazionali quali, Fonit Cetra, Warner Fonit Cetra, Europa Musica, Frequenz, Stradivarius, Koch International e Mondo Musica Verlag di Monaco di Baviera con la quale ha riscosso il riconoscimento internazionale “Globe” dell’American Records Guide con i seguenti autori: Abel, Bach, Quantz, Campagnoli, Paisiello, Purcell, Pepusch,Sammartini, Vivaldi e una delle sue interpretazioni è stata inserita nella Enciclopedia Multimediale Encarta di Microsoft.

Gli si devono la riscoperta, la prima esecuzione e la prima incisione in CD di opere quali Abel, Bach, Bon, Böhm, Besozzi, Beethoven, Battioli, Devienne, Campagnoli, Cambini, Carulli, Caldara, Gambaro, Piacentino, Paganelli, Legnani, Pepusch, Tartini, Mislivecek, Quantz, Sammartini, Scarlatti, Händel, Hoffmaister, Jommelli, Viotti, Vinci, Vitali, Vivaldi. Fra i compositori contemporanei che gli hanno dedicato pagine flautistiche si ricordano Berneguer, Castaldi, Cangemi, Donatoni, Demus, Talmelli, Tosi, Mannucci, Moretti, Grisoni, O’Leary.

Claudio Ferrarini suona su due preziosi Flauti, uno d’Oro a 14 Carati detto “W. Amade’ Mozart” di Johann Hammig e il secondo è il primo flauto di PLATINO massiccio costruito appositamente per lui da Bernard Hammig di Lahr (Germania) detto “Joh. Sebastian Bach”. Ha tenuto recital con: Demus, Magaloff, Morsky, Kogoswoski, Levi Minzi, Carunchio, Satukangas, Dingstad, Tasini, Costantini, Farina, Schulz, Mildonian, Albisetti, Kliegel, Biondi, Gasdia, Cappuccilli, Terrani.

Nel 1994 ha fondato l’Accademia Farnese della quale è solista e direttore artistico. All’attività concertistica ha affiancato un’approfondita ricerca musicologica, esplorando il repertorio della musica per flauto in tutti suoi aspetti, curando, in collaborazione con la Casa Musicale Mnemes – Alfieri e Ranieri Publishing l ́avvio di una collana editoriale intitolata «Flutilitae».

È il titolare della cattedra di Flauto presso il Conservatorio “A. Boito” di Parma e di vari Corsi di Perfezionamento: Royal College of Music e The Music Centre in London, Università della Musica di Montevideo in Uruguay, Music Schule di Bruch in Austria, Università di San Paolo in Brasile e presso il Person College di Vitoria in Canada, Città di Castello Nova Musica, CDM di La Spezia, Accademia Musicale Umbra di Perugia, 3° Incontro estivo Fivizzano, Sogliano al Rubicone, Montevarchi, Canossa Master Classes Di Reggio Emilia e viene regolarmente invitato come commissario in giurie di prestigiosi Concorsi Internazionali.

Contatti

claudio.ferrarini@conservatorio.pr.it

Discipline

Biennio

BB 016 - Prassi esecutiva e repertorio - Flauto

Triennio

CODI 13 01 - Flauto - Prassi esecutive e repertori

Corsi preaccademici

Flauto