Diciassette – 1917 L’anno delle rivoluzioni. Quadri dalla Russia sovietica. La musica da camera di Šostakovič – 30-11-2017 ore 20:30

Diciassette – 1917 L’anno delle rivoluzioni. Quadri dalla Russia sovietica. La musica da camera di Šostakovič – 30-11-2017 ore 20:30

DICIASSETTE - 1917 l'anno delle rivoluzioni

Quadri dalla Russia sovietica.

La Musica da camera

di Šostakovič

Giovedì 30 novembre, ore 20.30

– Sala dei Concerti della Casa della Musica –

 

Trio Kleos e studenti del Biennio Specialistico di Musica da Camera

del Conservatorio di Musica "Arrigo Boito" di Parma

Classe del M. PIERPAOLO MAURIZZI

 

 

 

Programma:

 

Dmitrij Šostakovič (1906-1975)

Trio n. 2, op. 67 (1944) per pianoforte, violino e violoncello

TRIO KLEOS

MARIANGELA CIUFREDDA, pianoforte

EUGENIA LENTINI, violino

FILIPPO DI DOMENICO, violoncello

 

Dmitrij Šostakovič

Quintetto op. 57 (1940) per pianoforte e quartetto d’archi

ANTOANELA ELENA ISAIU, pianoforte

ELENA SOFIA DE VITA, violino

INESA BALTATESCU, violino

ENRICO OSTI, viola

FILIPPO DI DOMENICO, violoncello

 

 

Il concerto è inserito nella rassegna ‘Diciassette-1917 L’anno delle Rivoluzioni’, organizzata dal Comune di Parma e dall’assessorato alla Cultura in occasione del primo centenario della Rivoluzione russa.

 

 

Il Trio Kleos nasce nel 2011 e si perfeziona sotto la guida del Trio di Parma e di Pierpaolo Maurizzi, seguendo i corsi speciali di musica da camera della Scuola di Musica di Fiesole, i Corsi Internazionali di Perfezionamento di Portogruaro e l’International Chamber Music Academy di Duino, i corsi del Conservatorio “A. Boito” di Parma. Ha vinto il primo premio assoluto al Concorso “Città dell’Aquila”, il primo premio al concorso “Riviera della Versilia”, il secondo premio al concorso internazionale “Crescendo” e il terzo premio al concorso internazionale “L. Zanuccoli”. E' stato selezionato per partecipare al TIM Torneo Internazionale della Musica, edizione 2016. Ha tenuto concerti a Firenze, Monza, Modena (per la rassegna “Domenica in musica”), L’Aquila, Trieste (per la rassegna “I concerti delle cinque” del Museo Civico Revoltella e “Sinfonia di primavera allo Schmidl”), a Rovigno (Croazia) per la rassegna “Giovani Talenti” organizzata dall’Università Popolare di Trieste, a Milano per la fondazione “Antonio Carlo Monzino”, all'Auditorium Ferrari di Maranello per la Gioventù Musicale di Modena, presso la Sala degli Specchi di Città di Castello.

 

Il Quintetto nasce all'interno del Conservatorio “A. Boito” di Parma dall’iniziativa di cinque studenti, diversi per provenienza e per percorsi accademici, che si incontrano nella classe di Musica da Camera del M° Pierpaolo Maurizzi. Il primo violino Elena Sofia De Vita è nata a Bologna e si è diplomata in violino col M° L. Mazza, e poi nel Biennio di Musica da Camera col M° Maurizzi, ottenendo in entrambi il massimo dei voti con lode. Inesa Baltatescu, moldava di origine, ha iniziato i suoi studi in patria con la M° S. Balaescu, per poi trasferirsi a Parma, dove studia con la M° G. Serradimigni e poi col M° L. Mazza: è assiduamente richiesta nei corsi di Musica da Camera. Alla viola Enrico Osti: diplomatosi in violino con la M° Eleonora Poletti al Conservatorio "B. Maderna" di Cesena, si dedica allo studio della viola conseguendo il Biennio al Conservatorio di Parma sotto la guida della M° O. Arzilli, e prendendo parte a numerose formazioni cameristiche. Il violoncellista Filippo Di Domenico si diploma invece al Conservatorio “A. Casella” dell'Aquila e consegue il Biennio al Conservatorio “F. Morlacchi” di Perugia col M° F. Pepicelli. Membro del trio Kleos, il suo interesse per la musica cameristica lo porta a conseguire con lode il Biennio in Musica da Camera a Parma col M° Maurizzi. Regina del Quintetto, la pianista Antoanela Elena Isaiu, nata in Romania, dove ha studiato con i Maestri O. Arion e L. Pârvănescu. Trasferitasi a Parma in Erasmus, ottiene la lode e menzione d’onore al Biennio di Accompagnamento pianistico del M° M. Guidetti, e inizia a collaborare con le formazioni del M° Maurizzi del quale attualmente frequenta il Biennio di Musica da Camera. Hanno tutti partecipato a numerose Masterclass e Laboratori con i Maestri I. Rabaglia, P. Zejfart, D. Grassi, Y. Savary, R. Honek, K. Lessing, A. Miodini, E. Bronzi, W. Klos. Si sono esibiti più volte come Quintetto in concerti del Conservatorio e nel maggio 2017 hanno suonato in occasione della presentazione del libro di Dmitrij Šostakovič, "Trascrivere la vita intera”. Lettere 1923-1975, con la presentazione di Enzo Restagno.