I Concerti del Boito: Il salotto musicale tra ‘800 e ‘900. Trio Adriana Cicogna, Enrico Contini, Pierluigi Puglisi – 06-06-2017 ore 20:30

I Concerti del Boito: Il salotto musicale tra ‘800 e ‘900. Trio Adriana Cicogna, Enrico Contini, Pierluigi Puglisi – 06-06-2017 ore 20:30

 

 

 

I Concerti del Boito

Il salotto musicale tra ‘800 e ‘900

Martedì 6 Giugno 2017, ore 20.30

– Auditorium del Carmine –

Ingresso libero

 

 

Adriana Cicogna, mezzosoprano

Enrico Contini, violoncello

Pierluigi Puglisi, pianoforte

 

 

Programma:

 

Ildebrando Pizzetti

da Tre Canti *:

Canto n. 2  

 

Mario Castelnuovo Tedesco

Scherzino *

 

Gaetano Braga

L’esule ***

 

Francesco Paolo Tosti

Chanson de l’adieu **

 

Ottorino Respighi

da Quattro liriche**:

La sera

Sopra un’aria antica

 

Jules Massenet

On dit! ***

 

Gabriel Fauré

Élégie op. 24 *

 

Jacques Ibert / Fedor Amosov

Le petit âne blanc *

 

Nadia Boulanger

Versailles **

 

Nadia Boulanger

da Les heures claires**:

Le ciel en nuit s’est déplié…

 

Francis Poulenc

da Banalités FP 107**:

Hotel
Voyage à Paris
Sanglots

 

Charles Gounod

da Le Cantique de Salomon***:

Viens, mon coeur!

 

 

Brani per violoncello e pianoforte *

Brani per mezzosoprano e pianoforte **

Brani per mezzosoprano, violoncello e pianoforte ***

 

 

Adriana Cicogna ha studiato arpa e pianoforte e si è diplomata a pieni voti in Canto presso il Conservatorio “C. Pollini” di Padova, sotto la guida di A.Rognoni, perfezionandosi in seguito con E. Campogalliani, G. Cigna, L. Alva, I. Adami Corradetti. E' stata finalista al Concorso Radiofonico RAI nel 1979, e al Concorso “Maria Callas” nel 1983 segnalandosi all'attenzione della critica e del pubblico. La voce duttile e le notevoli competenze maturate le hanno consentito di spaziare nei più disparati repertori, eccellendo nei ruoli di coloratura dal Barocco al Bel Canto, fino alla musica romantica e a quella del Novecento. Il suo debutto è avvenuto nel 1983 al Teatro Comunale di Modena, ora “Pavarotti”, nell' Italiana in Algeri di G. Rossini sotto la bacchetta di B. Campanella. Ha cantato ruoli protagonistici in diversi teatri italiani e stranieri, tra i quali La Scala di Milano, La Fenice di Venezia, l'Arena di Verona, il San Carlo di Napoli, il Regio di Torino, il Massimo di Palermo, il Comunale di Bologna, il Petruzzelli di Bari, l'Opera di Roma, e poi ancora al Festival Puccini di Torre del Lago, al Maggio Musicale Fiorentino, al Rossini Opera Festival, al Ravenna Festival, all'Opera Nazionale di Atene, nei teatri di Tel Aviv, Basilea, Colonia, Mannheim, Bilbao, all'Opera di Tenerife, all'Opera di Amsterdam e di Bordeaux, al Teatro Manoel de la Valletta, solo per citarne alcuni. Ha interpretato, tra l'altro, opere di Rossini, Monteverdi, Pergolesi, Cimarosa, Mozart, Bellini, Donizetti, Verdi, Bizet, Gounod, Massenet, Puccini, Zandonai, Menotti, Berio. Nel 1995 ha ricevuto il prestigioso “Premio Speciale Puccini” al Festival di Torre del Lago Puccini quale miglior interprete del ruolo di Suzuki in Madama Butterfly. Ha collaborato con importanti direttori d'orchestra tra i quali Z. Metha, R. Abbado, D. Renzetti, Z. Pesko, F. Luisi, e con famosi registi come M. Monicelli, A. Lattuada, P. L. Pizzi, J. P. Ponnelle, M. Bolognini, P. Faggioni, W. Herzog. Ha effettuato diverse registrazioni radiofoniche e televisive per la Rai e per la Radio/Televisione Svizzera, e ha inciso opere liriche, musica sacra e musica da camera di vari compositori per Opera Rara/Londra, Bongiovanni, Nuova Era ed altre etichette discografiche. Viene invitata regolarmente a tenere Master Classes di Canto in Italia e all'estero. E' docente di Canto presso il Conservatorio “A. Boito” di Parma.

 

Enrico Contini è nato a Parma nel 1956 e qui si è diplomato col massimo dei voti presso il Conservatorio di Musica  “Arrigo Boito” (di grande importanza nella sua formazione le lezioni di Musica da camera con P. Guarino e di Quartetto con E. Porta). Si è quindi perfezionato con R. Aldulescu, A. Janigro e M. Flaksman per il repertorio solistico, con R. Brengola e A. Meunier in Musica da Camera (Accademia Chigiana – Diploma d’onore) e con A. Bijlsma in violoncello “barocco”. Ha svolto intensa attività cameristica in duo e in quartetto con pianoforte oltre che in varie formazioni, suonando per importanti associazioni. Quale componente del “Gruppo Musica Insieme” di Cremona si è dedicato in modo particolare alla Musica del XX secolo collaborando, fra l’altro, con solisti quali A. Pay, P. Pierlot, G. De Peyer, A. Bijlsma suonando in varie città Europee e registrando per Radio3, TV e Radio Svizzera, Radio France. Ha inoltre collaborato con l’“Accademia Bizantina” suonando sotto la direzione di L. Berio. Ha effettuato, anche come solista, registrazioni per varie emittenti Europee (R.A.I., Radio France, Radio Bern, Antenne 2) ed è stato più volte primo violoncello di varie orchestre lirico-sinfoniche e da camera. Il repertorio barocco e classico su “strumenti originali” costituisce l’attività principale degli ultimi anni. In trio con O. Zoboli e G. Morini, in duo con F. Baroni, con l’“Accordone Ensemble” di Milano (M. Beasley e A. King), con il “Fortepiano Ensemble” di Bologna, con Cristina Miatello, con l’“Athestis Consort” di F. M. Bressan, con “Musica Antiqua Provence”, con “I Barocchisti” di D. Fasolis e vari altri gruppi ha suonato per importanti Festival e istituzioni concertistiche e ha inciso vari CD (P. Verany, Nuova Era, Accord, Amadeus). Dal 2002 ha costituito, insieme ad altri musicisti, l’“Ensemble Claviere” che si dedica al repertorio cameristico con fortepiano del periodo classico. Il primo frutto di questa collaborazione è stata la registrazione integrale dei quintetti di L. Boccherini con fortepiano per la casa olandese Brilliant, oltre a concerti in varie città italiane. È docente di violoncello del Conservatorio di Parma dal 1978.

 

Pierluigi Puglisi si è brillantemente diplomato in pianoforte presso l’Istituto Musicale Pareggiato “Luigi Boccherini” di Lucca sotto la guida di Alberto Dell’Arsina e successivamente si è perfezionato con Antonio Bacchelli, Pina Telara, Luciano Lanfranchi e soprattutto con Aldo Ciccolini. Ha partecipato a numerosi concorsi pianistici ottenendo, fra i vari riconoscimenti, il I premio assoluto alla X Rassegna Pianistica Nazionale “Franz Liszt” di Lucca con la conseguente ammissione ai Corsi Internazionali di Interpretazione Musicale del “Juillet Musical” di Saint-Germain-en-Laye presso Parigi, tenuti da Yvonne Lefebure. Ha tenuto numerosi concerti, come solista ed in formazioni da camera, per importanti associazioni concertistiche nella Repubblica Ceca, in Germania, in Francia e naturalmente in Italia a Milano (Società dei Concerti), Venezia (Chiesa della Pietà), Roma (Teatro Marcello, Sala conferenze Banca d’Italia, Palazzo Barberini, Villa Torlonia, Sala dell’Immacolata di Piazza S. XII Apostoli, Teatro Keiros), Pisa (Scuola Normale Superiore), ecc. Ha registrato per Radio Praga e per il secondo canale della RAI. Per quanto riguarda l’attività didattica è titolare di una cattedra di Pratica e lettura pianistica presso il Conservatorio “Arrigo Boito” di Parma ed è responsabile del settore Formazione permanente e ricorrente dello stesso Istituto. Dal 1990 al 2015 è stato direttore artistico dell’Associazione Concertistica “Pina Telara” di Massa.